Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

LE ANTICIPAZIONI. DOPPIO UPDIKE. LEWIS. SAUNDERS. WHITEHEAD. NESBO

REPARTO GRANDI NOMI
Raduno qui alcune "grandi firme" che vedremo nel 2018 editoriale, un occhio particolare agli americani ma una sorpresa finale magari fuori contesto, ma che credo ci stia bene.
John Updike sta vivendo una stagione di riproposta italiana, legata al fatto che Einaudi si è accaparrata i diritti delle sue opere "maggiori", iniziando a riproporre per intero la celeberrima Saga di coniglio.
Ma sono due le uscite previste per quest´anno, che vado a esporre qui di seguito.

John Updike - Coppie (Einaudi) - in uscita il 6 Marzo
Considerato uno degli Updike maggiori, questo romanzo è stato pubblicato in originale nel 1968, da noi l´ultima edizione nota era quella di Guanda, rapidamente finita fuori catalogo.
La vicenda ruota attorno alle vicende di dieci coppie, nell´apparente idillio suburbano-bucolico di Tarbox. Ovviamente dietro le apparenze si nascondono adulteri incrociati, bugie, e come nelle abitudini dell´autore molto sesso. Ho sentito pareri entusia…
Post recenti

LIBRI E RECENSIONI. I MIEI TOP STRANIERI 2017. KHEMIRI - MC EWAN - DRURY - CHABON

AND THE WINNER IS
Ed ecco il momento di eleggere i romanzi top stranieri di questo 2017, come sempre considero libri usciti nell´anno in prima edizione italiana.

Al terzo posto metto Ian McEwan con Nel guscio (Einaudi), un vero "numero" a cui mi ero avvicinato con sospetto, insomma l´idea di rifare Shakespeare raccontando la storia dal punto di vista di un feto, poteva venirne fuori una cosa irritante e manierata, invece McEwan trova la voce giusta (e bravissima la traduttrice Susanna Basso), sparge ovunque amabile crudeltà mista a Humor inglesissimo, diverte, intrattiene (ma non solo) da par suo.

Secondo considero Tom Drury con il suo La fine dei vandalismi (NN), un altro centro per l´editore che ha scoperto Haruf, qui in un contesto anche bucolico ma differente, un libro dal metodo originale, le storie ambientate nella immaginaria Grouse County si incrociano e intrecciano, storie e destini minimi (ma non minimalisti, Carver mi pare molto lontano), e finiscono per avvincere…

ROBERTO CAMURRI - A MISURA D´UOMO

EPICA DELLA PROVINCIA
Ho potuto leggere in anteprima questo A misura d´uomo di Roberto Camurri, libro di cui si sta parlando abbastanza, un po´credo perché l´editore NN finora ne ha azzeccato molte, un po´perché siamo all´inizio dell´anno editoriale e ognuno ha le antenne ben tese, la funzione di ricerca attivata.

La descrizione, la quarta, parla di un "romanzo di racconti"; io lo definirei un romanzo di quadri, o di scene, nelle quali si incrociano i destini di un pugno di personaggi di provincia.
Direi che sono proprio la provincia, in questo caso quella emiliana, e la sua epica i reali protagonisti di queste storie, potremmo essere in territori quasi tondelliani (ho pensato anche a Brizzi, mentre mi pare che Celati e i vari lunatici siano abbastanza distanti), ma ancora prima di trovare riferimenti che potrebbero essere anche ingannevoli, sottolineerei la grande e molto personale qualità di scrittura, lirica e nitida, di Camurri.
Tra i personaggi, i paesaggi, la natura, …

LE ANTICIPAZIONI. JO NESBO - MACBETH

IL BARDO DEL THRILLER
Questo è uno spin-off delle mie Anticipazioni grandi nomi.
Certo che lo è.
Soffocato in quel contesto, tra americani talvolta lirici e talvolta vagamente postmoderni, Jo Nebso non era libero di esprimersi.
Molto meglio qui.

Ora ci si chiederà: perché Nesbo esce con un libro intitolato Macbeth? Fa in effetti parte di una "serie" escogitata dalla´editore Penguin e soprannominata "Hogarth Shakespeare series", l´idea è di avere otto eminenti scrittori incaricati di "rifare", ognuno con la propria voce e caratteristiche, altrettante opere del bardo. 
All´opera abbiamo Winterson (Il racconto d´inverno, mi pare ovvio), Jacobson (Il mercante di Venezia), Tyler (La bisbetica domata), Atwood (La tempesta), Nesbo (detto), Chevalier (Otello), St.Aubyn (Re Lear), Flynn (Amleto).

Ecco, Nesbo è stato l´unico che si sta presentando con il titolo originale della rispettiva opera del Bardo, eppure curiosamente gli editori in giro lo stanno posizionando…

LIBRI E RECENSIONI. QUELLE LISTE ISPIRATE

SEGNALATORI
Ho scoperto - da tempo devo dire - che le liste intrigano me stesso ma anche alcuni lettori del mio Blog, e le liste mi fanno stare bene, inoltre nascono quasi sempre dalle mie inclinazioni, certo, ma anche da suggerimenti esterni, vostri, per cui chiudiamo il cerchio, e amiamo le liste, brindiamo alle liste.

Qui qualche estratto, spero non banale, di quella attuale dei desideri su IBS.

The book fools bunch - Guida tascabile per maniaci dei libri (Clichy)
Lo sappiamo: il maniaco dei libri cerca sempre nuovi spunti, spera sempre che venga fuori qualcosa che non conosce, che nelle pieghe del tempo, dello spazio e delle librerie verticali oppure orizzontali si nascondano autori e capolavori nascosti di cui non sa niente, o altri di cui sa e che ha dimenticato.
Mi pare che questa misteriosa guida sia qualcosa per tutti questi: 500 pagine di rimandi, libri fondamentali (ricorderete comunque le serie dei 1.000 libri da leggere prima di morire, quante cose ho scoperto), vincitori…

LE ANTICIPAZIONI. BRAMÈ. FURUKAWA. DOIG. CAMURRI. ELIZONDO

IL FALÒ DELLA VARIETÀ 
Nella ragionevole confusione delle anticipazioni raduno qui alcuni libri, in maniera fortemente eterogenea, che mi incuriosiscono molto, delle personalissime "chicche" che aspetto con particolare attenzione.

Mario Bramè - La notte dei ragni di oleandro (Transeuropa) - in uscita il 15 Marzo
Da poco Transeuropa ha lanciato l´iniziativa/collana Wildworld di cui questo è il primo tassello, dove l´ambizione è quella di utilizzare delle voci d´autore, preferibilmente esordienti, per volgere in maniera narrativa storie di cronaca, in questo caso il Bataclan, con un romanzo dove un diavolo - non saprei se Bulgakoviano - sta progettando l´attentato, incrociando vite normali, o per dirla meglio vite da musicisti (chi nel romanzo narra è un batterista jazz). Libri che nascono da un confronto tra autore ed editore, come leggerete sotto il link postato sopra, da una volontà comune di non guardarsi ventre e scarpe ma descrivere cose che succedono attorno a noi.
Cono…