Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

LIBRI E RECENSIONI. I MIEI TOP ESTERI DEL 2017. KHEMIRI. MCEWAN. DRURY. CHABON.

EVOLUZIONI DELLA SESSUALITÀFuture Sex, il breve, intrigante e succoso (in senso quasi letterale) saggio di Emily Witt (una relativamente giovane, brava e bella giornalista americana)mantiene quello che un testo di non-fiction made in USA pubblicato da Minimum Fax promette: un approccio non pedante all´argomento, un andamento documentaristico-narrativo con intarsi autobiografici, uno spiccato gusto per l´analisi sociale con una particolare attenzione per il particolare curioso, o piccante o rivelatorio.

La Witt si muove su due direttrice: da una parte il ruolo dell´essere umano - in particolare della donna - a fronte dei cambiamenti del costume e del modo di vivere la propria sessualità nel mondo connesso, in quello che con espressione un po´greve ma secondo me non del tutto fuori contesto avevo chiamato Grande Puttanaio Globale.
L´altra direttrice, visto che l´autrice è giornalista e non sessuologa e giustamente vuole tenere alto
l´interesse del lettore, vede l´analisi di alcuni &quo…
Post recenti

LIBRI E RECENSIONI. QUELLE LISTE ISPIRATE

SEGNALATORI
Ho scoperto - da tempo devo dire - che le liste intrigano me stesso ma anche alcuni lettori del mio Blog, e le liste mi fanno stare bene, inoltre nascono quasi sempre dalle mie inclinazioni, certo, ma anche da suggerimenti esterni, vostri, per cui chiudiamo il cerchio, e amiamo le liste, brindiamo alle liste.

Qui qualche estratto, spero non banale, di quella attuale dei desideri su IBS.

The book fools bunch - Guida tascabile per maniaci dei libri (Clichy)
Lo sappiamo: il maniaco dei libri cerca sempre nuovi spunti, spera sempre che venga fuori qualcosa che non conosce, che nelle pieghe del tempo, dello spazio e delle librerie verticali oppure orizzontali si nascondano autori e capolavori nascosti di cui non sa niente, o altri di cui sa e che ha dimenticato.
Mi pare che questa misteriosa guida sia qualcosa per tutti questi: 500 pagine di rimandi, libri fondamentali (ricorderete comunque le serie dei 1.000 libri da leggere prima di morire, quante cose ho scoperto), vincitori…

LE ANTICIPAZIONI. DOPPIO UPDIKE. LEWIS. SAUNDERS. WHITEHEAD. NESBO

REPARTO GRANDI NOMI
Raduno qui alcune "grandi firme" che vedremo nel 2018 editoriale, un occhio particolare agli americani ma una sorpresa finale magari fuori contesto, ma che credo ci stia bene.
John Updike sta vivendo una stagione di riproposta italiana, legata al fatto che Einaudi si è accaparrata i diritti delle sue opere "maggiori", iniziando a riproporre per intero la celeberrima Saga di coniglio.
Ma sono due le uscite previste per quest´anno, che vado a esporre qui di seguito.

John Updike - Coppie (Einaudi) - in uscita il 6 Marzo
Considerato uno degli Updike maggiori, questo romanzo è stato pubblicato in originale nel 1968, da noi l´ultima edizione nota era quella di Guanda, rapidamente finita fuori catalogo.
La vicenda ruota attorno alle vicende di dieci coppie, nell´apparente idillio suburbano-bucolico di Tarbox. Ovviamente dietro le apparenze si nascondono adulteri incrociati, bugie, e come nelle abitudini dell´autore molto sesso. Ho sentito pareri entusia…

LE ANTICIPAZIONI. BRAMÈ. FURUKAWA. DOIG. CAMURRI. ELIZONDO

IL FALÒ DELLA VARIETÀ 
Nella ragionevole confusione delle anticipazioni raduno qui alcuni libri, in maniera fortemente eterogenea, che mi incuriosiscono molto, delle personalissime "chicche" che aspetto con particolare attenzione.

Mario Bramè - La notte dei ragni di oleandro (Transeuropa) - in uscita il 15 Marzo
Da poco Transeuropa ha lanciato l´iniziativa/collana Wildworld di cui questo è il primo tassello, dove l´ambizione è quella di utilizzare delle voci d´autore, preferibilmente esordienti, per volgere in maniera narrativa storie di cronaca, in questo caso il Bataclan, con un romanzo dove un diavolo - non saprei se Bulgakoviano - sta progettando l´attentato, incrociando vite normali, o per dirla meglio vite da musicisti (chi nel romanzo narra è un batterista jazz). Libri che nascono da un confronto tra autore ed editore, come leggerete sotto il link postato sopra, da una volontà comune di non guardarsi ventre e scarpe ma descrivere cose che succedono attorno a noi.
Cono…

I MIEI SCRITTORI. KENT HARUF E LA QUADRILOGIA DI HOLT

DI WESTERN, BUONI E CATTIVI

Quanto la storia editoriale di un libro o di una serie di libri ne condiziona la lettura, la maniera di vederlo e interpretarlo? Il recupero di Kent Haruf nel nostro paese, merito di NN Editore, ha visto pubblicato per primo il potente Benedizione (Benediction) del 2013, per poi proseguire con Canto della pianura (Plainsong) del 1999, con Crepuscolo (Eventide) del 2004 e infine con Le nostre anime di notte (Our souls at night) del 2015 (le date si riferiscono alla prima edizione americana). La trilogia di Holt può quindi ben essere vista come tale (visione dell’editore), ma anche come una coppia (i primi due per data di uscita sono legati tra di loro da personaggi e storie) e ancora come una quadrilogia, se ci si mette dentro l’ultimo, e ci si ricorda che Haruf stesso parlò di “loose trilogy” – una trilogia sciolta, aperta quindi a bisogni e modalità del lettore. Io sono di quest´ultimo avviso. Quattro, per quel che mi riguarda.

Non so se le definizioni, le …

LIBRI E RECENSIONI. FAMIGLIE DISFUNZIONALI E CATTIVA FINANZA

I GENERI CON L´EFFETTO LEVA
Volevo proporre in questo post una panoramica rapida e non "Normativa" di due generi o inclinazioni della letteratura contemporanea in particolare statunitense che mi hanno sempre affascinato, due filoni che a volte coincidono e si sovrappongono, ovvero il romanzo con famiglia disfunzionale e il romanzo sulla cattiva finanza (dove molto spesso il classico ciclo di ascesa-avidità-caduta riguarda famiglie di quel tipo, dove ovviamente le differenze tra romanzo e romanzo sono notevoli e solo la natura leggera ed elencatoria di questo articoletto proverà a tenere insieme alcune fila).


AMERICANATE

Un capostipite o comunque esempio piuttosto calzante e rappresentativo credo sia costituito da Le correzioni di Jonathan Franzen per Einaudi, che ci ricorda i tempi in cui lo scrittore di Chicago riusciva ancora a moderare il proprio ego ormai palesatosi come da "guru".
In questo romanzo era rappresentato (e non descritto) uno spaccato sagace e ficc…

LIBRI E RECENSIONI. DAG SOLSTAD - ROMANZO 11, LIBRO 18

LA RIBELLIONE DEL BENESSERE
Mi sto rapidamente appassionando allo scrittore norvegese Dag Solstad, dopo La notte del professor Andersen questo Romanzo 11, Libro 18 è la seconda lettura che a stretto giro di posta affronto, e mi ha convinto (ancora) maggiormente di quello letto in precedenza.

In effetti Solstad, a lungo ritenuto poco "vendibile" all´estero per un forte (ma non esclusivo) ancoraggio locale, sta vivendo una riscoperta, viene tradotto e studiato (ad esempio in Giappone si è appassionato e lo ha tradotto Murakami), probabilmente anche sulla scorta di un determinato interesse per la letteratura-letteratura (al di là del "tradizionale" e in parte commerciale giallo, quindi) scandinava, a sua volta guidata dall´avanguardia di Karl-Ove Knausgard, che mette Solstad tra i suoi maestri e qui si chiude finalmente il cerchio.

Questo autore ritrae un uomo moderno che - messo nelle migliori condizioni possibili da una società e uno stato rigorosamente benintenzio…