Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

LIBRI E RECENSIONI. LE BIOGRAFIE DI PHILIP ROTH

FUORI DALLE BOLLE Senza un vero piano o una vera ragione, il 2021 sta diventando un anno all'insegna di  Philip Roth , con l'uscita di alcuni libri biografici che si aggiungono a  Roth scatenato  di qualche anno fa (era una biografia letteraria, la vita attraverso i libri, per riassumere). È già rimbalzata sulla stampa internazionale la prossima uscita in inglese - in Italiano per Einaudi nel 2022 - della monumentale biografia ufficiale curata e scritta da Blake Bailey. La ricerca dello "scoop", il sensazionalismo e in generale la costernante tendenza a non leggere, non approfondire e non informarsi, ha fatto in alcuni casi passare l'idea che queste novecento pagine possano essere riassunte in "Ma Roth era veramente misogino?", questo trascurando alcuni fatti piuttosto semplici e a mio modo di vedere incontrovertibili: 1. Blake Bailey non è un giovane giornalista senza scrupoli in cerca di visibilità a buon mercato, ma uno scrittore esperto e stimato, c
Post recenti

LIBRI E RECENSIONI (SHORTFORM). ALESSANDRO TURATI - QUORI CUADRATI

FUGA DAL REALE Quori cuadrati di Alessandro Turati  esce un po' dalla mie corde di lettore e lo stesso nel suo genere va considerato un piccolo libro apprezzabile. È un romanzo (definizione di comodo, non completamente esatta) costruito in capitoli piuttosto brevi, bozzetti surreali e ai limiti della prosa poetica, corredati da illustrazioni, che segue le vicende sentimentali e i viaggi del protagonista Uno Markovic. Anche se esiste una trama/canovaccio, la narrazione se ne sottrae continuamente lavorando soprattutto sulle immagini e sulla fuga da una narrazione strettamente realistica (che pure c'è) attraverso il surreale di cui parlavo sopra: gli esempi più semplici sono animali che pensano e parlano, ma c'è un flusso costante di invenzioni  a dare la vera tonalità al libro.  Anche se questa descrizione potrebbe far pensare a un libro comico (e vi sono delle pagine piuttosto riuscite in questo senso), mi pare che prevalgano invece il dramma, la perdita, gli amori finiti,

LE ANTICIPAZIONI. SECONDA METÀ DI GIUGNO. EREDDIA. SABATINO. PALAHNIUK. LETHEM. GAUSS

LIBRI IN USCITA FINO A FINE GIUGNO Normalmente il post riassuntivo vale per una settimana di uscite, abbiamo però avuto in questi giorni il "caso" della Cittá dei Libri, il più grande magazzino/deposito di libri italiani, e in particolare dell'agitazione sindacale che ha contribuito a interrompere la distribuzione per la maggior parte degli editori, per cui alcune date di uscita sono slittate e/o non ne ho completa trasparenza. Inoltre può sempre succedere, ed è successo ad esempio con Radici di Sasa Stanisic di cui ho parlato qualche settimana fa, che l'uscita di un libro venga poi rimandata a discrezione dell'editore. Emiliano Ereddia - Le mosche (Il Saggiatore, 17 Giugno) Un autore italiano che ho seguito dal suo esordio, molto valido,  Per me è scomparso il mondo , e che dopo la fucina di talenti di Corrimano passa ora a un editore come Il Saggiatore.  Il libro è corposo e sembra proseguire su un versante stradaiolo-similnoir-bassifondidellaciviltà che sostene

LIBRI E RECENSIONI. ANTONIO FRANCHINI - IL VECCHIO LOTTATORE E ALTRI RACCONTI POSTEMINGUEIANI

SFIDA E DISTANZA Il vecchio lottatore  di Antonio Franchini  porta il sottotitolo "e altri racconti postemingueiani", che spiega piuttosto bene la natura di questa raccolta; la lotta dell'uomo contro la natura o contro altri uomini, l'attività sportiva come sfida a se stessi e ai propri limiti, alcuni omaggi o riferimenti diretti (la prima guerra mondiale nel Carso, la corrida): esistono forti accostamenti alla poetica e all'universo tematico di Hemingway, allo stesso tempo questi racconti non sono calchi ed esercizi di stile e quel " post " davanti all'aggettivo sta a sottolineare un atteggiamento moderno, permeato di malinconia, direi molto franchiniano nell'approccio alla materia e alla narrazione. In alcune storie del volume, un ragionevole alter-ego dello scrittore viene chiamato Francesco Esente: anche questo cognome corrisponde a un aggettivo, probabilmente scelto non a caso. Esente perché accetta quelle sfide che dicevamo (e altre) ma se

RECENSIREPOESIA. GUIDO MAZZONI - LA PURA SUPERFICIE

L'OPACITÀ DEGLI ALTRI Poeta, critico letterario e tra i fondatori del sito culturale “Le parole e le cose”, Guido Mazzoni ha pubblicato, tra gli altri, il libro di poesie “I mondi” (Donzelli, 2010) e i saggi “Sulla poesia moderna” (il Mulino, 2005), “Teoria del romanzo” (il Mulino, 2011), “I destini generali” (Laterza, 2015); la sua ultima raccolta di poesie, “La pura superficie” è uscita per Donzelli nel 2017. Come afferma l’autore nella premessa al libro, il fatto che la “La pura superficie” si componga di poesie e brevi prose e che alcuni testi siano riscritture da Wallace Stevens risulta irrilevante da un certo punto di vista. In primo luogo, l’autore supera l’opposizione lirica/prosa tanto che risulta possibile ascrivere il libro alla poesia di ricerca o post-poesia; in seconda istanza, una riscrittura di versi che originariamente non appartengono all’autore può essere spiegata a partire dal momento percettivo e giustificata non solo dall’autonomia dei testi, ma anche dall’ ol

LE ANTICIPAZIONI. 7 - 11 GIUGNO. COSBY. CYPKIN. GOSPODINOV. SCOTT. SMELEV

LIBRI IN USCITA DAL 7 ALL'11 GIUGNO Raccolgo nel consueto post riassuntivo alcune delle uscite interessanti di questa settimana. S.A. Cosby - Deserto d'asfalto (Nutrimenti, 10 Giugno) Deserto d'asfalto sembra un bell'esempio di southern noir-crime e con questo romanzo lo scrittore di colore S.A. Cosby ha raggiunto successo e notorietà negli Stati Uniti, in età piuttosto matura (è un classe 1974). Si tratta poi di una scelta di Nicola Manuppelli (anche traduttore) che ha spesso buon fiuto su questo tipo di proposte. ------------------------------------------------------------------------------------------------------------ Leonid Cypkin - Estate a Baden-Baden (Neri Pozza, 10 Giugno) Il romanzo è incentrato su un viaggio europeo di Dostoevskij e un soggiorno "giocoso" (conosciamo il vizio, la dipendenza del grande scrittore russo) a Baden-Baden. Cypkin, di professione medico, morì poco prima di veder pubblicato il libro nel 1983 (uscito in prima battuta in tedes

RECENSIREPOESIA. CHRISTIAN SINICCO - ALTER

UN DESTINO ANIMATO Christian Sinicco, direttore di “Poesia del Nostro Tempo” e redattore di “Midnight Magazine” e “Argo”, è autore della raccolta “Passando per New York” (Lietocolle, 2005), della plaquette “Ballate di Lagosta Mare del Poema” (CFR, 2014) e del libro d’arte “ Città esplosa ”, poi contenuto nel suo ultimo libro, “Alter” (Vydia, 2019). La sensazione avvertita dal lettore che si avvicina ad “Alter” è di essere trasportato in una dimensione ulteriore, post-umana o preumana, una realtà altra, come da titolo, la quale risulta profondamente fratturata, quando non destrutturata, come lo è il verso: «e se la realtà dovesse frantumarsi del tutto/come aspettiamo del resto che accada/attaccando ogni forma di vita/resistendo ad ogni terribile fontana»; «vidi/un occhio, e saltai l’azzurro/lontano: lo spazio violentava non meno/una città esplosa». Ad essere lacerato, del resto, è lo stesso soggetto che abita questa realtà superandola, un io come diviso tra mondi, «l’ultimo della specie