Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

LIBRI E RECENSIONI. UNA LISTA DI LIBRI PER L´ESTATE

ALLA MANIERA DI RECENSIREILMONDO
Mancava da tempo sul Blog una lista, una lista di segnalazioni, che ora chiamerò il Listone Estivo o La lista di libri per l´estate, consapevole che da una parte non si tratta di cose strettamente estive, dall´altra neanche si possono considerare consigli, alla fine, piuttosto segnalazioni a ragione veduta.. Non seguo un ordine particolare, ma su ognuno provo a dare una collocazione sintetica per provare a capirsi e non andare fuori dal seminato (non so, magari uno in spiaggia vuole leggere un bel thriller e si trova con Pontiggia, o vuole invece chiudersi in una mansarda ombrosa e ragionare su temi alti e gli capita Winslow).
Bryan Washington - Lot (Racconti) Un romanzo di racconti, come si suol dire, che in America ha avuto una forte eco (non sto qui a dire che è stato tra i preferiti di Obama etc, o meglio non lo enfatizzerei), da parte di un giovane (27 anni) scrittore di colore. Ambientazione a Houston, feeling mi pare stradaiolo, da "America da…
Post recenti

LIBRI E RECENSIONI. KRISTEN ROUPENIAN - CAT PERSON

I BIVI DELL´HYPE

Per parlare di Cat Person di Kristan Roupenian parto dalla fascetta italiana del libro, dove questa raccolta di racconti, esordio della scrittrice, viene definito il caso letterario dell´anno. Mi chiedevo in particolare se tale strombazzamento, tale hype, certamente giustificata da quella nel paese di origine (a partire dall´anticipo milionario) abbia realmente giovato alla ricezione del libro. I lettori non sono isole immote e deserte, e la storia editoriale di Cat Person è clamorosa e se vogliamo emblematica. L´autrice ha un curriculum da solido "prodotto" dei college (facoltà umanistiche) e delle scuole di scrittura creativa americane, fatto sta che nel 2017 era ancora non-pubblicata e immagino sconosciuta, quando uscì sul New Yorker il racconto che dà il titolo alla raccolta e che fu un caso letterario ma anche sociologico, diciamo, con tanto di commenti, fazioni web-social, polarizzazione (è la storia di una relazione, si conoscono, a lei lui non piace po…

LIBRI E RECENSIONI. ANDRÉS NEUMAN - LA VITA ALLA FINESTRA

LETTERE A NESSUNA
La vita alla finestra di Andrés Neuman, uscito in originale nel 2001, è un romanzo epistolare e piuttosto breve, sensibilmente di più dei successivi di Neuman e direi meno complesso strutturalmente. L´intenzione e il "gioco" vengono subito svelati, il protagonista epistolante porta il soprannome di Net e vive in un momento di stasi della sua vita: in casa coi genitori e la sorella, ha smesso di studiare, esce poco e soprattutto per frequentare il bar dell´amico Xavi.  Le sue lettere sono indirizzate alla ex-fidanzata Marina, che non risponde e forse, addirittura, non riceve. 
Attraverso la scrittura si compone "a bozzetti" la vita di Net, il suo rimuginare, le sue scelte-non-scelte, le serate alcoliche da Xavi, le dinamiche familiari con i genitori di fronte all´esaurimento della loro relazione e la sorella che sta trasformandosi in donna (forse le parti più felici). A un certo punto, la possibilità di una nuova relazione sembra poter tirare Net fuor…

LIBRI E RECENSIONI. JOHN UPDIKE - COPPIE

LA GIOSTRA DEI TRADIMENTI
Mi avevano fatto notare che Coppie non sarebbe stato il romanzo giusto con cui iniziare la conoscenza, la lettura del grande John Updike. Non so dirlo, ovviamente, visto che ho proprio cominciato con questo, ma posso immaginare i motivi. Si tratta di un romanzo che come da titolo inscena una sorta di tourbillon, di giostra tra alcune coppie residenti nella cittadina immaginaria di Tarbox, secondo alcuni una raffigurazione mascherata di Ispwich, nel Massachusetts, dove Updike aveva vissuto. La giostra di cui parlo comprende una serie piuttosto lunga e composita di tresche e tradimenti reciprochi, feste ad alto tasso alcolico e manipolatorio, e da un punto di vista narrativo molti dialoghi, il tutto in un libro corposo (circa 600 pagine).
Se quindi non risulta difficile "salire" sulla giostra, può subentrare un po´di sconcerto trovandosi davanti a una struttura del genere (forse l´aggettivo è "sperimentale"?), volutamente ripetitiva soprattutto …

LIBRI E RECENSIONI. SUSAN MINOT - SCIMMIE

FAMIGLIE NORMALI, PICCOLE TRAGEDIE

Scimmie è stato il libro d´esordio di Susan Minot, uscito nel 1986 negli Stati Uniti e subito tradotto in diversi paesi, tra cui l´Italia. Con l´edizione di Mondadori fuori commercio, tocca ora a Playground riportarlo in libreria in una nuova traduzione di Bernardo Anselmi. 
La Minot era stata accostata al minimalismo, non so dire se fosse lo spirito dei tempi; per quanto mi riguarda si tratta di una storia di famiglie disfunzionali (anche qui, in senso piuttosto lato) e di "America dal basso", raccontata con uno stile certamente ritmato, abbastanza essenziale, che punta molto sul dialogato e su periodi piuttosto brevi, ma che mi pare molto lontano da quella ricercata stringatezza che normalmente viene associata ai minimalisti. Forse non esisteva ai tempi una definizione più maneggevole. Non importa.
Si tratta di un libro con una base fortemente autobiografica e del quale per una volta si può dire "romanzo di racconti" senza aver pau…

LIBRI E RECENSIONI. GIACOMO VERRI - UN ALTRO CANDORE

LA STORIA MINORE
Un altro candore di Giacomo Verri è un libro delicato e violento allo stesso tempo, che parte dal tema della lotta partigiana, centrale fin qui in tutti i libri dell´autore, per poi prendere la strada del romanzo di destini, di scelte, di storie incrociate, e direi di provincia, con un´azzeccata e vivida ambientazione piemontese (i luoghi dello scrittore, certamente).
Funzionano molto bene sia lo spunto iniziale, con l´ex-partigiano che viene esortato a immergersi nei suoi ricordi, a riannodarli e recuperarli andando a cercare uno dei compagni di lotta, quello più amato (in tutti i sensi) sia la successiva orchestrazione di personaggi e storie che da lí si dipanano a coprire circa cinquant´anni di storia. Storia minuta, perché quella importante scorre solo e quasi in secondo piano nelle pagine iniziali, attraverso le azioni di quelli che a tutti gli effetti ne sono stati co-protagonisti, comparse, parti di un´insieme più grande e tutto sommato fuori dal loro controllo. L…

LIBRI E RECENSIONI. NADIA TERRANOVA - COME UNA STORIA D´AMORE

ROMA (AL) CENTRO
Come una storia d´amore è una raccolta di racconti di Nadia Terranova, uscita per Giulio Perrone Editore e non per Einaudi, consueto approdo dei romanzi della scrittrice messinese. La storia d´amore del titolo è quella con Roma, destinazione e luogo adottivo per la Terranova e i racconti tratteggiano ed elaborano il suo rapporto con la città.
Sono racconti scritti in diversi momenti, cosa che - pur in un livello generalmente piuttosto elevato - si nota dai differenti gradi di consapevolezza stilistica e direi "maturità", proprio all´inizio troviamo alcuni di quelli che più si appoggiano su qualche cliché (poi paradossalmente si scopre che la prima storia, quella di Via della devozione, con la quale si apre la raccolta, è vera, basata su un reale fatto di cronaca) e procedendo ci si imbatte negli esiti più felici e compiuti del libro, ad esempio Il primo giorno di scuola o La sconosciuta, il primo con un´ambientazione molto plastica e azzeccata nel ghetto ebreo …