LIBRI E RECENSIONI. MARCO MONTEMARANO - INCERTI POSTI.

LA FORZA DEL ROMANZO-ROMANZO


Risultati immagini per incerti posti



Marco Montemarano è uno degli scrittori italiani residenti qui a Monaco di Baviera, con il bel La ricchezza aveva vinto il premio Neri Pozza, era tornato nel 2015 con l´altrettanto riuscito Un solo essere e ora lo troviamo alla terza prova (se consideriamo i romanzi usciti in cartaceo) con questo Incerti Posti pubblicato questa volta da Morellini editore.

Montemarano è scrittore di incroci del caso, nostalgie e assenze, e capace di una soffusa (ma a volte anche travolgente) ironia e ritroviamo questi elementi anche nella nuova storia, come al solito ambientata a cavallo tra Italia e Nord-Europa.

Si parte da uno spunto piuttosto originale o che almeno non mi risulta toccato dal romanzo finora, ovvero quello del parkour, disciplina latamente sportivo-urbana esercitata dal protagonista Antonio, un ragazzino "perso" tra una madre poco attenta (personaggio riuscitissimo, peraltro, quasi da commedia all´italiana), un padre sconosciuto e una baby gang che lo tormenta.

L´altro polo è appunto in una città più a Nord (che potremmo identificare con Monaco) dove Matteo lavora con poca convinzione in una multinazionale giapponese (descritta con tocchi sapidi, azzeccati, e con notevole istinto satirico). Sapete che io non sono un riassuntore di trame, quindi mi limito a dire che i destini di questi due personaggi sono destinati a incrociarsi.

Il romanzo è struggente, divertente, e immensamente scorrevole (la ritengo una qualità), Montemarano gestisce bene quegli incroci del caso che citavo all´inizio, con Antonio dipinge un ritratto di ragazzino realistico, tenero ma non smielato (mi sono venuti in mente Genovesi e Ammaniti), e semina nostalgie, abbracci e riconciliazioni con mano capace ma non manipolatoria nei confronti del lettore. Da un punto di vista puramente "tecnico" la maniera in cui vengono trattati i temi del parkour e la vita quotidiana in un´azienda a controllo nipponico denota un ottimo sforzo di documentazione e una capacità - che conoscevo già dalle altre opere - di entrare con incisività nelle ambientazioni e nelle "quinte" sceniche delle storie. Lo sottolineo perché  a volte si potrebbe tendere a sottovalutare la forza persuasiva del romanzo diciamo tradizionale/non-sperimentale, che combina appunto mano felice nel tratteggiare i personaggi, attenzione alla trama, uso abile dei sentimenti, e una scrittura pacata e cordiale nei confronti del lettore. Ed ecco, Montemarano queste cose le sa fare.

---------------------------------------------------
Informazioni sul libro

Marco Montemarano - Incerti posti
Ed. Morellini 2017
224 pg.
Attualmente in commercio

----------------------------------------------------- 

Nota: in quanto appartenenti agli scrittori della cd. "Scuola di Monaco" (definizione largamente auto-ironica), Marco è mio conoscente. Ed è anche mio amico. Mi sento di dire dopo tre suoi romanzi che questo non incide sulla mia valutazione dei suoi libri.

Commenti