Passa ai contenuti principali

EDITORIA. I VINCITORI DEI GRANDI PREMI INTERNAZIONALI NEL 2021 (PULITZER, NATIONAL BOOK AWARD, BOOKER PRIZE)

LO STATO DELLE COSE


Soprattutto per me stesso ma anche per i miei lettori ho fatto il punto dei grandi premi letterari internazionali nel 2021 e dello "stato" (conosciuto a oggi) della pubblicazione italiana. 
Se già pubblicato in Italia viene riportato appunto il titolo italiano, altrimenti quello originale. Per il Booker International Prize per comodità ho utilizzato i titoli inglesi. L'articolo verrà aggiornato periodicamente.
Come vedete possiamo comunque aspettare Mason, Mott, Doerr, Hunt, Ardurpragsam, Lockwood, come inizio non è male.


Pulizer per la Fiction
Vincitore: 
Louise Erdrich - Il guardiano notturno (Feltrinelli).
Finalisti: 
Daniel Mason - A registry of my passage upon the earth (non ci sono notizie certe al 100%, ma dovrebbe pubblicarlo Neri Pozza nel 2022).
Percival Everett - Telefono (La Nave di Teseo).


National Book Award

Vincitore: 
Jason Mott - Hell of a Book (previsto per NNeditore nel 2022).

Finalisti: 
Anthony Doerr - Cloud Cuckoo Land (non ci sono notizie certe al 100%, ma dovrebbe uscire per Rizzoli nel 2022). 
Lauren Groff - Matrix (non ho notizie sulla pubblicazione italiana).
Laird Hunt - Zorrie (non ho notizie sulla pubblicazione italiana, ma ritengo probabile lo possa pubblicare La Nave di Teseo).
Robert Jones Jr. - I profeti (Sperling & Kupfer).


Booker Prize

Vincitore: Damon Galgut - La promessa (E/O).

Finalisti:
Anuk Arudpragsam - A passage north (verrà pubblicato nel 2022 per La Nave di Teseo).
Patricia Lockwood - No one is talking about this (verrà pubblicato nel 2022 per Mondadori col titolo di Nessuno ne parla).
Nadifa Mohamed - The fortune men (non ho notizie sulla pubblicazione italiana).
Richard Powers - Smarrimento (La Nave di Teseo)
Maggie Shipstead - Great circle (non ho notizie sulla pubblicazione italiana).


Booker International

Vincitore: David Diop - Fratelli d'anima (Neri Pozza).

Finalisti: 
Maria Stepanova - Memoria della memoria (Bompiani)
Mariana Enriquez - The dangers of smoking in bed (non ho notizie sulla pubblicazione italiana).
Olga Ravn - The employees (non ho notizie sulla pubblicazione italiana).
Éric Vuillard - La guerra dei poveri (E/O)
Benjamin Labatut - Quando abbiamo smesso di capire il mondo (Adelphi)



Commenti

  1. De "La promessa" di Galgut ho l'edizione con in copertina "Finalista al Booker Prize". "I profeti" potrebbe interessarmi: grazie!

    RispondiElimina
  2. ciao, "At night all blood is black" è stato portato in Italia nel 2018 da Neri Pozza con il titolo "Fratelli d'anima", che ricalca l'originale francese Freres d'ames (perdona gli accenti)

    RispondiElimina

Posta un commento