Passa ai contenuti principali

LE ANTICIPAZIONI DAL 20 AL 24 SETTEMBRE. MICHELE MARI. JOSEPH MCELROY. CHAIM GRADE. CHRIS OFFUTT. CESARE PAVESE

LE ANTICIPAZIONI DAL 20 AL 24 SETTEMBRE

Come di consueto raccolgo qui alcuni dei libri interessanti in uscita questa settimana. 

Michele Mari - Le maestose rovine di Sferopoli (Einaudi, 21 Settembre)



Il nuovo libro di quello che è considerato uno dei migliori scrittori italiani è una raccolta di racconti che sembrano spaziare nei territori tipici di Mari: fantasie, soprannaturale (e orrorifico), fiabesco, storico/pittoresco, tutto quello che insomma di norma "fa sprigionare" le capacità affabulatorie e mimetiche dello scrittore.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Joseph McElroy - Donne e uomini (Il Saggiatore, 23 Settembre)


Dopo Mistero.Doc (recuperatelo, è furbo ma molto interessante) dello scorso anno un altro libro "Oversize" e americano per il Saggiatore, di uno scrittore postmoderno considerato un "compagno di percorso" di Pynchon e Gaddis e da noi poco conosciuto. 
Questo libro, in originale del 1987, conta nell'edizione italiana 1984 pagine (vederlo in foto fa una certa impressione) e pare possedere tutti gli elementi che caratterizzano i romanzi-mondo postmoderni (coesistenza di personale e sociale, tecnologia, storia americana, tocchi fantascientifici etc).

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Chaim Grade - Fedeltà e tradimento (Giuntina, 23 Settembre)


Uno dei grandi scrittori Yiddish, in pubblicazione ora da Giuntina. Il libro comprende un racconto lungo, Il giuramento, compreso nel ciclo da quattro (racconti lunghi o romanzi brevi) di cui La moglie del rabbino (uscito per Giuntina nel 2019) è il primo, e uno breve, La mia contesa con Hersh Rasseyner, probabilmente una delle short stories più conosciute di questo autore. I temi sono quelli classici della letteratura yiddish: religione, vita quotidiana nelle comunità ebree, conflitto di cultura, dilemmi morali.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Chris Offutt - Le colline della morte (Minimum Fax, 23 Settembre)



Minumum Fax sta traducendo in Italiano "tutto" questo scrittore americano che si muove comunemente in territori definibili Country Dark (usando il titolo di uno dei più noti tra i suoi romanzi) ma che in realtá non puó essere contenuto in una sola definizione (pensiamo ad esempio al memoir Mio padre il, pornografo). Questo suo ultimo libro è considerato il suo primo e vero "crime/noir" e vede come protagonista una donna sceriffo impegnata nel suo primo caso di omicidio.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Cesare Pavese - L'intruso (Oligo, 23 Settembre)


Premiamo qui, oltre che Pavese, l'operato di un piccolo editore molto interessante (date un'occhiata al catalogo), che porta in libreria "da solo" e con la curatela di Sergio Pent, un racconto giovanile ma già ben compiuto del grande scrittore. Dello stesso editore segnalo Bruceranno come ortiche secche di Helga Schneider, tra autobiografia, storia e fiction, ambientato in Germania ai tempi della conquista del potere da parte del nazismo.


Commenti

Posta un commento