Passa ai contenuti principali

LIBRI E RECENSIONI. DENIS JOHNSON - JESUS´SON

PICCOLE STORIE, GRANDE SCRITTORE

Jesus' son - Denis Johnson - copertina

Quasi alla fine del 2018, ho preso in mano questo Jesus´son, una raccolta di racconti di Denis Johnson recentemente riedita da Einaudi con la traduzione di Silvia Pareschi.
È un (piccolo - nelle dimensioni) grande libro, divertente, dolente, inventivo, lirico, uno dei migliori in assoluto letti quest´anno e per quel che mi riguarda i migliori racconti degli ultimi anni insieme a La luce smeraldo nell´aria di Donald Antrim e 11 Dicembre di George Saunders.

Una parte del merito va alla biografia di Johnson che popola e riempie di vita vissuta le storie qui narrate, ma quella è diciamo la materia prima, necessaria ma assolutamente non sufficiente, la lavorazione consiste invece di una scrittura limpida, versatile e come dicevo ricca di un lirismo in qualche modo concreto, tangibile, e ancora si avvale di uno sguardo lucido, a tratti di sbieco e allo stesso tempo ricco di umana pietà su esistenze di piccoli outlaws: tossici, ex-alcolizzati, personaggi ai margini in cerca di un po´di sesso o di affetto o di una semplice conversazione. Detto così, mi accorgo, sembrano in sé vicende risapute, e forse lo sono, ma da una parte ci sono tantissime percepibili verità e partecipazione, quella che in inglese si chiama o si potrebbe chiamare insightfulness, e dall´altra l´elaborazione formale e la capacità di descrivere, inventare, lateralizzare, unire realismo e lampi di teatro dell´assurdo, proprie di un grande scrittore.

I racconti si mantengono su livelli tra il molto alto e l´altissimo, in alcuni domina il dialogo, in altri vi è un vero e proprio accenno di trama, altri ancora sono vere e proprie destrezze, pezzi di bravura dell´autore su spunti in sé tutto sommato esili. Certamente, visto il contesto delle storie che sopra ho cercato di descrivere, dimenticate quello che potrebbe venirvi in mente: no gotico americano, no Bukowsky (quanta profondità e verità in più, troviamo qui), e in generale credo che la qualità dell´opera consenta per una volta di non andare a cercare paragoni. L´impressione è di trovarsi davanti a un maestro della short story, che ha saputo rielaborare determinate influenze (ma no, non faccio nomi, non cito generi) e trovare una sua voce assolutamente distintiva.

Procuratevelo, si legge rapidamente sia per dimensioni che per ritmo, e potrebbe essere l´introduzione alla riscoperta (o scoperta) di un grandissimo scrittore.

---------------------------------------------------
Informazioni sul libro

Denis Johnson - Jesus´son
Traduzione di Silvia Pareschi
Ed. Einaudi 2018
104 pg.
Attualmente in commercio

-----------------------------------------------------