LIBRI E RECENSIONI. JO NESBO - SETE.


TUTTO DI SERIE



Copertina

Bene, ho deciso che questo Sete di Jo Nesbo, finora ultimo capitolo (di undici) della serie con il poliziotto-tormentato-eroico Harry Hole (che arriverà al cinema interpretato da Michael Fassbender ne L´uomo di neve) merita una recensione a parte, al di là della mia monografia sullo scrittore norvegese.

Avevo già parlato in quella sede dei rischi della serialità, anche per uno scrittore secondo me bravo, e bravo a tutto tondo, come Nesbo. Gestione del ritmo, buona mano nella creazione dei personaggi, ma non solo, anche una certa abilitá nel trattare temi e inserire pezzi di realtà (ad esempio la storia norvegese recente ne Il pettirosso, il migliore del lotto) nel contesto del thriller.
Detto questo, chiaramente non è semplice per nessuno tirare avanti senza ripetersi e senza flettere un poco l´asticella della qualità, insomma alti e bassi sono programmati, e ci sono stati anche nel corso di questa "saga" poliziesca.

L´attesissimo Sete non appartiene sicuramente agli alti, ma fortunatamente neppure ai bassi. Passata la sbornia di emozioni dovuti ai due ultimi capitoli (leggete nella monografia se non temete gli spoiler), tutto si normalizza, Hole appare come stranamente pacificato, la trama è ben congegnata ma si sviluppa in maniera abbastanza meccanica, il tema dei social media e del loro peso nelle vite moderne viene prima giocato con una certa maestria, poi sostanzialmente abbandonato, lo scioglimento della vicenda viene affidato strategicamente a un classico quanto un po´rigido McGuffin.
Hole però gigioneggia alla grande, quasi da attore consumato, il contenuto di ironia e di scene-madri é notevole, viene dato molto spazio a figure finora di contorno ma con ottimo potenziale come quella di Katrine Bratt e del poliziotto-reietto (un classico) Truls Berntsen, il che insieme al finale mi fa pensare a un pronto proseguimento della serie, magari con qualche variazione (la Bratt peraltro ha secondo me caratteristiche che la renderebbero adatta a uno spin-off).

In breve, un nuovo godibile seppur non eccezionale capitolo del lavoro principale di Nesbo, ovvio che chi non lo conosce ancora debba iniziare con ordine, possibilmente da Nemesi.

---------------------------------------------------
Informazioni sul libro

Jo Nesbo - Sete
Traduzione di Eva Kampmann
Ed. Einaudi 2017
648 pg.
Attualmente in commercio
----------------------------------------------------- 

Commenti

Posta un commento