LIBRI DA VACANZA. LA LISTA VERA.

BIBLIOTECA MINIMA


Risultati immagini per spiaggia svedese



Ecco la mia lista vera, dei libri che ho portato con me in vacanza, da confrontare - se si vuole - col listone estivo di consigli pubblicato qualche settimana fa.

Per chi li riterrà troppi dico: l´intenzione é di riprodurre in vacanza una sorta di mini-biblioteca da cui scegliere, credo che alla fine i libri letti saranno tra i cinque e i sette.

Francesco Maino - Cartongesso
Lo sto faticosamente finendo, nonostante una lingua vivace e plastica, in sede di recensione contestualizzerò.

Walter Siti - Bruciare Tutto
Lo sto molto faticosamente finendo, nonostante avrebbe dovuto essere il libro scandalo dell´estate, in sede di recensione contestualizzerò.

Juan Gabriel Vásquez - La forma delle rovine
Da tempo gli giro intorno, me ne hanno parlato benissimo, ci sono politica, complotti, l´omicidio Kennedy e certo non pare il classico romanzo sudamericano tutto realismo magico e folklorismi.

Jo Nesbo - Sete
Nesbo mi accompagna sempre durante le vacanza, un page turner (di norma, vedremo questo ultimo) adattissimo alla spiaggia e in generale alla stagione del riposo.

Daniele Del Giudice - I racconti
Quelli di Mania erano folgoranti, qui sono raccolti quelli più altri sia editi che inediti, mi pare che lo scrittore romano abbia dato il suo meglio proprio nel genere breve e questa di Einaudi é una preziosa occasione per rifare il punto. E goderselo.

Leonardo Sciascia - Il giorno della civetta
Sciascia è stata per me una scoperta tardiva, dopo la folgorazione di Una storia semplice, eccomi pronto per proseguire con questo suo classico.

Georges Simeonon - La casa dei Krull
Simenon non è stata una scoperta tardiva, ma era tanto che non lo riprendevo in mano, ecco quindi questo che si preannuncia un nuovo gioiello.

Eshkol Nevo - Tre piani
Nevo è Nevo, un romanziere sopraffino, e questo suo ultimo romanzo "in tre sezioni" me lo sono tenuto per un´occasione speciale, una vacanza, per esempio.

Emiliano Ereddia - Per me é scomparso il mondo
Consiglio appassionato di un amico esperto e illuminato, una voce italiana "emergente" su cui il mio amico appunto giura. Promette bene.

Tom Drury - La fine dei vandalismi
Libro molto chiacchierato e recensito: vedi alla voce Nevo, me lo sono riservato per quest´occasione.

Tommaso Landolfi - Racconti impossibili
I Tre racconti erano sublimi, ho approfittato dell´ennesima chicca di Adelphi che rispolvera queste storie di fantascienza (relativa, o meglio, landolfiana) per andare avanti con questo grande e irregolare scrittore.

Elliot Chaze - Il mio angelo ha le ali nere
Un noir di quelli che promettono benissimo, tutto destino, uomini e donne fatali, svolte e disgrazie impossibili da evitare, scrittura funzionale alla storia.

aa.vv. - Monaco d´autore
Va bene, qui ci sono anche io, ma appunto il mio racconto é l´unico che ho letto della raccolta, è una vergogna e devo riparare.

Ercole Patti - La cugina
Uno di quei (presunti) classici nascosti che popolano la nostra letteratura, intercettato quasi per caso in una bacheca di Facebook.

Joseph O´Neill - La cittá invicibile
Nel frattempo O´Neill ha fatto parlare di sé con L´uomo di Dubai, ma il mio amico di cui sopra giura che questo é ancora meglio, ossia una sorta di capolavoro.

Mauro Falcioni - Dal diario di Domitilla
Falcioni è il "giallista" della scuola di Monaco, partecipa anche all´antologia di cui sopra, questa èb una sua novella che mi dicono gustosissima.

Dag Solstad - La notte del professor Andersen
È da un po´che giro intorno a Solstad, scrittore dall´andamento mi dicono fortemente filosofico, io in Svezia, lui norvegese, era l´occasione giusta.

Karl Ove Knausgard - La pioggia deve cadere
Senza commento.

Ovviamente c´é una serie di libri anche sull´E-Book, cito solo Il tuffo dell´inglese Jonathan Lee (divertente, garbato, molto Coe) che sto leggendo ora. Per il resto chissà.

Commenti