THE SUNDAY CONVERSATION - PUNTATA 3

LA RUBRICA PIGRA E ROMANTICA


su Recensire il Mondo




Il Mondo GP. GP = Grande Puttanaio. Scusate.
Vedi alla voce, siti di Dating. Vedi alla voce, giungla delle possibilitá.
Tutto a portata di mano, anzi, direi di tastiera. Una volta si andava a rimorchiare in discoteca, verrebbe da dire.

Tutta roba nuova? Non so. Chorderlos de Laclos scriveva nel 1782 il suo "Le relazioni pericolose"; erano tempi di languori sottotraccia, il mito della castitá, il libertinismo, lo struggersi per l´amata, le relazioni non pericolose ma impossibili per differenza di classe sociale - ad esempio, le relazioni adultere e i complessi di colpa, gli eterni complessi di colpa.
La letteratura ha registrato tutto questo regalandoci dei capolavori ancora attuali.

Cosa registrano ora letteratura e cinema, riguardo al Mondo GP? Di sicuro ci sono scrittori che non si fanno pregare per spingere il discorso verso la sua deriva nichilista (Houellebecq?) o semi-pornografica (Palhaniuk).



Ma noi, molti di noi, oltre a voler essere provocati, vogliamo - vorremmo - restare eterni adolescenti e continuare a reiterare, a poter provare di nuovo e per sempre determinate sensazioni.



Ed ecco che in questo contesto a mio modo di vedere ci viene incontro un sotto-genere del moderno romanzo romanzo, un sotto-genere che chiamerei Fiaba Moderna, forse volendo Fiaba d´Amore Moderna.  

Appunto, trovo che queste piccole ma incisive fiabe moderne operino nella letteratura lo stesso ruolo (per esempio) di "Harry ti presento Sally" in ambito cinematografico. Permettere al lettore di respirare - si spera solo per il tempo della lettura - il profumo di un´altra vita o altre vite possibili. Forse va a soddisfare quella che alcuni (con cui non sono necessariamente d´accordo) hanno definito come naturale poligamia dell´uomo. Di sicuro fa sbrigliare la fantasia e riscalda il cuore.

Elenco sotto alcuni (secondo me riusciti) esempi del genere, senza alcuna pretesa di esaurire l´argomento o di fornire percorsi particolarmente strutturati.


D.Nicholls - Un giorno
Un esempio archetipico del genere. Fresco, leggero, spaccacuore, triste e - nel suo genere - decisamente riuscito.

N.Hornby - Alta fedeltá
Il personaggio principale é di fatto il perfetto esempio di Eterno Adolescente. Credo che Hornby abbia insegnato un bel po´ di mestiere a Nicholls. E poi la furbata (ma sentita, Hornby é un indie-popper vero) dei riferimenti musicali.

Brizzi - Jack Frusciante é uscito dal gruppo
L´amore adolescenziale che tutti avrebbero voluto vivere (magari alcuni fortunati ci sono riusciti).

Coe - La Banda dei Brocchi / Circolo Chiuso
Coe ai tempi era ancora lui, qui c´era sicuramente il tema delle "sliding doors" e quindi le scelte che fai, persone che si sfiorano senza incontrarsi, si incontrano senza trovarsi, si trovano senza legarsi, e - siccome Coe é Coe - molto altro, quindi l´Inghilterra dei tempi, il tatcherismo etc. Capolavori.

P.Torday - Pesca al salmone nello Yemen
Forse questo é un po´arbitario ma un Torday ce lo dovevo mettere. In questo delizioso e satirico romanzo, c´é un personaggio che vive o crede di vivere un´ultima straordinaria storia d´amore, ormai arrivato a una certa etá, a un suo tran tran completamente statico, ordinario e posato.

E.Nevo - La simmetria dei desideri
Nevo ha scritto un romanzo raffinato e che gioca su piú livelli. Mi ha ricordato Coe. Il livello di lettura piú semplice é proprio abbandonarsi a una storia di scelte fatte o non fatte o subite, fatalitá e incroci, incontri. Molto consigliato. 

N.Fargues - Ero dietro di te
Libro astuto e scritto con stile sciolto e convincente, qui il tema é sopratutto l´adulterio. L´adulterio e le sue conseguenze / la contrapposizione tra la propria relazione di coppia vissuta come traumatica e difficoltósa, e "l´altra", il sogno, l´antagonista, il simbolo di un´altra vita migliore, possibile. 

D.De Silva - Mancarsi
Proprio una piccola grande fiaba moderna con tutti i temi di cui sopra. E De Silva ne scrive con onestá, ottimo artigianato e freschezza
Altri esempi aggiungeteli voi, se volete. Siamo inguaribili romantici, questo siamo.

***
Proseguo nel tema "riciclando" una cosa che scrissi su Mozart. Il tema é "Cosí fan tutte". E quindi - ancora una volta - amore e relazioni e tradimento.

Dietro l´aria apparentemente giocosa di questa opera si nasconde a mio modo di vedere una riflessione definitiva di Mozart e Da Ponte sull´impossibilitá di amare, la naturale poligamia dell´uomo e l´interscambiabilitá dei sentimenti (attenzione. il fatto che lo scriva non significa che io condivida la loro visione "disperata"). se musicalmente sono le Nozze di Figaro la (forse) piú appagante delle tre opere "italiane", Don Giovanni e Cosí fan tutte sono quelle che secondo me riescono ad essere ancora terribilmente attuali. E nella Overture a Mozart riesce "solo" con le geometrie e i botta e risposta dell´orchestra a simulare questo eterno, disperato e irrisolto dialogo tra uomo e donna, al centro del quale sta la famosa "chiave" secondo me tanto semplice quanto immensamente nostalgica...


***
ah, e naturalmente a chi volesse (provare a) capire Mozart, consiglio i libri di Massimo Mila, assolutamente


Commenti