Passa ai contenuti principali

LIBRI E RECENSIONI. DON WINSLOW - IL CARTELLO



IL POTERE DI WINSLOW

Risultati immagini per winslow il cartello

Leggere Don Winslow significa per me tornare in luoghi già frequentati e forse proprio per questo immensamente graditi, luoghi familiari ma che in qualche modo ti servono e lo fanno perché sono tuoi.
Questa introduzione personale per parlare de Il cartello, secondo capitolo della saga sul narcotraffico, inaugurata con Il potere del cane e chiusa dal recente Il confine.

Winslow usa non moltissimi mezzi ma li usa bene: grandissimo controllo del ritmo, abile gestione delle trame parallele, documentazione maniacale (si impara molto sulla realtà della guerra al narcotraffico, ho l´impressione) e la sfida epica - larger than life - tra due personaggi indimenticabili, due lati della stessa medaglia, come Art Keller e Adan Barrera.

Come riempire più di ottocento pagine con questi ingredienti? Tra vere e proprie battaglie, torture e un numero di morti che qualcuno dovrebbe provare a contare, momenti di sentimento e piccoli eroismi, dialoghi impeccabili, rovesciamenti di fronte, colpi di scena, Winslow ci riesce senza mai annoiare, forse solo con qualche eccesso di "sensazionalismo" (ricerca dell´effetto speciale a scapito della coerenza della trama) verso il finale.
Winslow ha poi un altro pregio: non sacrifica i personaggi, che non sono mai dei monoliti refrattari al cambiamento - neppure quando si parla dei cattivi più cattivissimi o degli assassini più assassini.

Nel suo ritmo martellante e nella grande tenuta strutturale (anche se è forse eccessivo il giudizio di Ellroy che vede in questo romanzo il Guerra e Pace della lotta alla droga) ritengo Il cartello romanzo certamente non inferiore al Potere del cane, e un ennesimo vertice della letteratura diciamo gialla (in senso lato) dei nostri tempi. Se dovessi dare un voto, sarebbe di poco inferiore all´otto pieno. Poi fate voi.

---------------------------------------------------
Informazioni sul libro
Don Winslow - Il cartello
Traduzione di Alfredo Colitto
Ed. Einaudi 2015
882 pg.
Attualmente in commercio
----------------------------------------------------- 


Commenti