Passa ai contenuti principali

THE FLOW. PUNTATA NUMERO 1 - DISCONNESSIONE E DESIDERI INESPRESSI

DOUBLE NEGATIVE (SENZA O IN MEZZO)


Sto ascoltando il nuovo dei Low - Double Negative. Un esempio



Il disco è finito in testa a molte classifiche nazionali e internazionali del meglio musicale del 2018, strano per una band in giro da tanto tempo. Ascoltando il disco si capisce perché. Hanno ibridato la propria musica, alcuni direbbero snaturato se stessi, immettendovi gli elementi di tutto quello che va di moda al momento. Industriale, dubstep, trip hop, glitch. Allo stesso tempo pare un disco dei Low, forse questo é il segreto. Il critico musicale di una volta direbbe che va giudicato dopo tanti ascolti.


Io vorrei...che in questa rubrica ascoltaste la mia voce.


Ci sono dei limiti in quello che si può fare in un Blog, in effetti. Mi viene in mente il termine Podcast, ma non è quello che vorrei fare.

Visto che lo ho incontrato oggi, vi consiglio la raccolta di Gabriel Del Sarto, Il grande innocente, per Nino Aragno Editore. Su questo libro so cose che non sapete. E Codice giallo, libello politico consigliatomi dallo stesso Gabriel.


Questa rubrica pare un tentativo di fare la radio, senza la radio. Quel flow notturno che immaginiamo più di averlo vissuto.
Questo è un esperimento, mentre i Low cominciano a fare entrare la batteria. Ascoltate, poi mi dite.


"Le città di notte contengono uomini che piangono nel sonno, poi dicono Niente. Non è niente. Solo un sogno triste. O qualcosa del genere… Passa rasente la nave del pianto, con i radar delle lacrime e le sonde dei singhiozzi, e li scoprirai. Le donne – e possono essere amanti, muse macilente, pingui nutrici, ossessioni, divoratrici, ex, nemesi – si svegliano, si girano verso questi uomini e domandano, con femminile bisogno di sapere: – Che cosa c’è?
E gli uomini dicono:- Niente. No, non è niente davvero. Solo un sogno triste.
Solo un sogno triste. Ma certo. Solo un sogno triste. O qualcosa del genere."