Passa ai contenuti principali

LIBRI E RECENSIONI. LUIS LANDERO - LA VITA NEGOZIABILE

IO SONO IL PICARO

Risultati immagini per la vita negoziabile

Luis Landero è scrittore spagnolo di cui anni fa era stato tradotto (per Feltrinelli) l´esordio di Giochi tardivi. Questo La vita negoziabile é invece il suo ultimo corposo romanzo, tanto atipico e fuori moda da far pensare alle stranezze delle vicende editoriali. Stranezze gradevoli, in questo caso.

Molto opportunamente, si tratta di un romanzo di formazione che tocca, cita e accoglie il romanzo picaresco tipico della terra da cui Landero viene. L´inizio lento inganna un po´, ma da un certo punto in poi il gioco si fa scoperto e divertente, il personaggio mai-soddisfatto mai-compiuto di Hugo, il protagonista, affastella sogni ed aspirazioni, alla ricerca del denaro ma ancora di più della completa affermazione, come nei classici tedeschi ed inglesi del genere, e a ogni capitolo segue una svolta, come nei modelli spagnoli, il pensiero potrebbe andare a un Lazarillo de Tomes o una delle opere (scatenate, immorali) di De Quevedo.

Landero conduce il gioco prima con ingenuità e poi con sapienza, riduce al minimo i riferimenti alla modernità (e una storia che si svolge tra gli ottanta e il duemila) in maniera da rendere una dimensione in qualche modo fuori dal tempo, azzecca personaggi e scene madri (indimenticabile l´irsuta moglie del colonnello), e scopre le carte nel finale, diciamo metanarrativo, dove il gioco si scopre senza diventare fastidioso.

La vita negoziabile del titolo ha comunque a che fare con il denaro, con e con Hugo e coi suoi sogni irrealizzati, con la sua tecnica da parrucchiere, con i suoi talenti sprecati, con la rivalsa a causa del denaro stesso, con un personaggio abile ad attraversare anni di storia spagnola mostrando suprema nonchalance e discreta faccia tosta, come i picari dei classici del canone spagnolo. Un´operazione rischiosa perché poteva diventare artificiosa, posticcia e che invece con una certa leggerezza e qualche lungaggine scusabile a Landero riesce, portando anche a considerazioni non banali sul valore di scambio tra ambizioni e realtà - a questo allude il titolo. Leggetelo come propaggine moderna del romanzo picaresco o come soave rappresentazione delle difficoltá dell´uomo non-moderno in una realtà che pare poter moltiplicare i dobloni. In ogni modo, sarà divertente.

 ---------------------------------------------------
Luis Landero - La vita negoziabile
Traduzione di Sara Cavarero
Ed. Mondadori 2018
297 pg.
Attualmente in commercio   
-----------------------------------------------------