Passa ai contenuti principali

LE ANTICIPAZIONI. EUGENIDIES. VONNEGUT. YATES. EGGERS. HALLIDAY

BORN IN THE USA



Mancano due giorni a Settembre, tempo di una nuova tornata anticipatoria, visti i titoli interessanti all´orizzonte e alcuni già usciti.

Jeffrey Eugenidies - Una cosa sull´amore (Mondadori) - uscito il 28 Agosto
Prima raccolta di racconti del non prolificissimo Eugenidies, arriva in italia con un titolo un po´più banale rispetto all´originale americano (Fresh Complaint, che suona un po´come pronta denuncia ed è nell´ordinamento penale americano appunto la rapida notifica a un pubblico ufficiale o qualsiasi persona di fiducia di un crimine sessuale subito).
E arriva da noi anche con le lodi sperticate, e credibili, di Piperno sul Corriere della Sera, per queste storie di relazioni e crisi che magari rappresenteranno il mio primo approccio con lo stimatissimo autore americano.

Kurt Vonnegut - Tutti i racconti (Bompiani) - in uscita il 7 Novembre
Credo che il titolo sia auto-esplicativo e che possa "eccitare" i lettori appassionati di americana e di Vonnegut. Novantotto racconti, con alcuni inediti, un migliaio di pagine, la traduzione di Vincenzo Mantovani, e la curatela di Dan Wakefield e Jerome Klinkowitz, due fedeli seguaci dello scrittore di Indianapolis.
Credo per corposità e status dell´autore una delle uscite da "buongustai" dell´anno. Nel frattempo, come sappiamo, Minimum Fax ha fatto uscire Un uomo senza patria, una raccolta di dodici articoli-riflessioni di tono diciamo latamente politico di Vonnegut. Autunno caldo per i fan dell´autore, non pochi.

Richard Yates - Bugiardi e innamorati (Minimum Fax) - data non disponibile
Un altro grande e altri racconti. Sono sette storie di Yates, già pubblicate dall´editore romano ma attualmente indisponibili. L´originale USA è del 1981 e si colloca quindi tra Una buona scuola e Young hearts crying, ancora inedito in Italia.

Dave Eggers - Il guru del caffé (Mondadori) - in uscita a Ottobre
Non si può parlare propriamente di nuovo romanzo di Eggers, si tratta infatti di una storia vera, seppur penso epicizzata e in parte romanzata: sono le vicende dell´imprenditore Mokhtar Alkhanshali, figlio di una famiglia di yemeniti immigrati in America, che decide di vivere il proprio sogno (americano) tornando nel paese di origine dei genitori e coltivando e importante il caffè più buono del mondo. Finché scoppia in Yemen la guerra, a ostacolarne le visioni.
Un racconto di sogno, tragedia, andata e ritorno, idealismo, che comunque, viste anche le grandi dimensioni e la natura di "reportage" ha avuto qualche critica sulla stampa americana. Come uso dire, da guardarci dentro.

Lisa Halliday - Asimmetria (Feltrinelli) - uscito il 30 Agosto
Il libro con "Philip Roth dentro", ma il bravissimo Paolo Latini sul suo nuovissimo Blog Americanorum ci fa sapere che c´è molto altro, a iniziare dalla riscrittura di Alice nel paese delle meraviglie e elegge Asimmetria, tra i migliori libri dell´anno. Sono davvero molto incuriosito.
Solo per completare il gossip: la Halliday ventenne ha avuto una storia con Roth sessantenne, contenuta in una sezione di questo romanzo.

Mi pare quindi inizi una stagione (autunnale) notevole di americana. Ma andremo presto in altri territori, segnatamente italiani. State collegati.