Passa ai contenuti principali

AUTORI VARI. FILIPPO LA PORTA. CANONE 2030

UNA SCOMMESSA SULLA LETTERATURA ITALIANA

Risultati immagini per canone 2030

Quelle dei "Canoni" sono operazioni simboliche e di "semplificazione" destinate a far discutere e suscitare in egual misura curiosità, attrazione e irritazione. Il gioco del "ma questo non c´è o questo non dovrebbe esserci", per intenderci, come prima possibile reazione di pancia.
Figuriamoci l´azzardo, preso con la curatela di Filippo La Porta, di affidare a tredici critici italiani (anzi, dodici più uno) la compilazione di questo Canone 2030, una lista di scrittori italiani destinati a durare fino alla fatidica data (perché proprio quella lo si scopre ben presto nella bella introduzione di La Porta stesso).

Tra i critici nomino ad esempio Arcangeli, de Majo, Ferroni, Di Paolo, Policastro, Raimo. Curiosa è la scelta di alcuni di loro di agire "In negativo" ovvero di spiegare perché un determinato scrittore NON dovrebbe appartenere al canone (lo fa ad esempio Di Paolo con la Ferrante), per il resto ci si muove tra nomi ben noti, in qualche modo giganti come Tabucchi, Saviano lo stesso Piperno, e intuizioni maggiormente di retrovia (la Vitale, Bajani, alcune scritture al femminile) per concludere con il teatro (Raimo su Lucia Calamaro), la poesia (Tricomi su Milo de Angelis) e la filosofia (Vaccari su Piergiorgio Donatelli), appunto il "più uno"che nominavo all´inizio, in quanto non ci si muoverebbe su terreni puramente letterari.

L´opera si presenta variegata e densa di spunti di riflessione, si mantiene su un livello critico-divulgativo accessibile anche a chi critico non sia, va da sé che, affidata come è a tredici voci singole, risulta programmaticamente centrifuga, con La Porta che comunque nell´introduzione prova in qualche modo a fornire una cornice ai singoli "quadri".

Se non esce, ma era impossibile, un vero quadro organico del presente della nostra letteratura, ci si trova comunque di fronte ad alcuni azzeccati tentativi di sistematizzazione di "fenomeni" dei nostri tempi, inoltre, ed è la cosa più auspicabile, si incontrano alcuni possibili recuperi e itinerari di lettura (nomi non banali come Tedoldi di cui recuperare il racconto Deep Lipsia, la già nominata Vitale, e altre cose che non anticipo). Mi pare un discreto risultato.

--------------------------------------------------
Informazioni sul libro
Autori Vari - Canone 2030. Una scommessa sulla letteratura italiana
Ed. Enrico Damiani 2017
119 pg.
Attualmente in commercio
----------------------------------------------------- .