Passa ai contenuti principali

LIBRI E RECENSIONI. I MIEI ULTIMI ACQUISTI

LO DEVO SAPER PER PORLO IN LISTA




Credo che i Blogger giovani e dinamici chiamino queste liste Book Haul, io mi attengo al sostantivo italiano per parlavi dei libri che mi sono appena arrivati. Alcuni li avevo già trattato e mi scuserete per la ripetizione.

Alessio Cacciatore, Giorgio di Berardino - Brit Annica, dalla scena di Manchester al Britpop (Vololibero)
Motivazione: ci sono cresciuto con quella musica, una stagione in parte effimera, e proprio per questa interessante anche sociologicamente.

Mircea Cartarescu - Abbacinante, l´Ala destra. Abbacinante, Il corpo (Voland)
Motivazione: ci giravo attorno, lo giudicano grandissimo alcuni amici-lettori di cui mi fido, il critico e scrittore Vanni Santoni definisce il rumeno il maggiore scrittore europeo contemporaneo, noterete che manca il primo "L´ala sinistra" ma mi arriverà tra poco.

Konstantin Vaginov - Il canto del capro (L´Amourfou)
Motivazione: segnalazione venuta fuori dal famoso thread sulla letteratura russa, dal quale poi sfociò questa altra lista, ci troviamo in una Pietroburgo  post-rivoluzione, e tra un gruppo di intellettuali che paiono scoprire che questo nuovo ordine idealistico e a lunga sognato, nasconde in sé stesso il germe della caduta delle illusioni.

Ivan Turgenev - Rudin (Mursia)
Motivazione: Turgenev è "quello" (il grande scrittore russo, classico) del Nido di nobili e di Padri e figli, ma questo suo esordio mi è stato consigliato da Antonio Russo De Vivo (Crapula Club) come libro maggiore "da avere". Inoltre ha dimensioni smilze.

Venedíkt Eroféev - Mosca-Petuskí. Poema ferroviario (Quodlibet)
Motivazione: vedi sopra, discussione sui russi, romanzo-invettiva-incubo alcolico di un notissimo irregolare della letteratura russa, basti pensare che Limonov "avrebbe voluto esser lui". Bella come al solito l´edizione di Quodlibet.

Enrico Francschini - Vivere per scrivere. 40 romanzieri si raccontano (Laterza)
Motivazione: adoro i libri sugli scrittori, come giornalista de La Repubblica Francschini ne ha incontrati alcuni, tra cui Amis, McEwan, Coe, Yehoshua. Ghiotto.

Jo Lendle - Una terra senza fine (Keller)
Motivazione: Keller è in pratica una garanzia per la letteratura tedesca e mitteleuropea, questa é una storia dalle volute scientifiche su Alfred Wegener, meteorologo e scopritore della teoria della deriva dei continenti. Inoltre l´autore è bello (no so se anche Social).

Madeleine Bourdouxhe - Marie aspetta Marie (Adelphi)
Motivazione: hanno complottato diversi elementi
1) Storia d´amore romantico
2) Il parere di Jonathan Coe
3) Il consiglio dell´amica Francesca "Nuvolediinchistro" Marson
Non in ordine di importanza

Sergej Dovlatov - La valigia (Sellerio)
Motivazione: Siamo nel "vedi sopra" ovvero nella Russia e nel dialogo/lista già riportati, per questo scrittore di "romanzi di racconti" paragonato a Cechov e Carver. E purtroppo devo ringraziare Francesco Speranza, per la segnalazione.

aa.vv - Guida tascabile per maniaci dei libri
Motivazione: che ve lo dico a fare.

Ben Marcus - L´etá del fil di ferro e dello spago (Alet)
Motivazione: un postmoderno di quelli creativi, combinatori e che a prima vista ti affascinano, con questo romanzo/raccolta (?) truccato quasi da manuale di istruzioni. Fascino aggiuntivo derivante dal fatto che Black Coffee pubblicherà a breve un suo più recente romanzo/romanzo, di cui si parlerà a tempo debito.

Jon Fosse - Melancholia (Fandango)
Motivazione: dico solo questo, è stato uno dei maestri di Karl-Ove Knausgard. Maestri in senso letterale, quando il nostro giovanissimo aspirante aveva frequentato un corso a Bergen.

Maurice Sendak - Nel paese dei mostri selvaggi (Adelphi)
Motivazione: primo libro per "bambini" (o ragazzi) che acquisto per me, mi ha lasciato stupefatto lo spettacolo teatrale a Gottinga a cui ero andato giusto per accompagnare i miei nipotini. Una storia amara e per nulla edificante, alla fine, poi vedremo qualità dei disegni e della scrittura, ma volevo averlo.