Passa ai contenuti principali

LIBRI E RECENSIONI. ROBERTO CAMURRI - A MISURA D´UOMO

EPICA DELLA PROVINCIA

A misura d´uomo

Ho potuto leggere in anteprima questo A misura d´uomo di Roberto Camurri, libro di cui si sta parlando abbastanza, un po´credo perché l´editore NN finora ne ha azzeccato molte, un po´perché siamo all´inizio dell´anno editoriale e ognuno ha le antenne ben tese, la funzione di ricerca attivata.

La descrizione, la quarta, parla di un "romanzo di racconti"; io lo definirei un romanzo di quadri, o di scene, nelle quali si incrociano i destini di un pugno di personaggi di provincia.
Direi che sono proprio la provincia, in questo caso quella emiliana, e la sua epica i reali protagonisti di queste storie, potremmo essere in territori quasi tondelliani (ho pensato anche a Brizzi, mentre mi pare che Celati e i vari lunatici siano abbastanza distanti), ma ancora prima di trovare riferimenti che potrebbero essere anche ingannevoli, sottolineerei la grande e molto personale qualità di scrittura, lirica e nitida, di Camurri.
Tra i personaggi, i paesaggi, la natura, il tempo atmosferico e i personaggi vengono costituite relazioni quasi simbiotiche, il semplice passare delle stagioni (e pare sempre molto freddo, oppure caldo soffocante) accompagna le storie e gli anni, Davide, Valerio, Anela, Luigi, Elena, Mario, sbuffano soffrono si incontrano si illudono e si pacificano mentre attorno a loro quasi niente sembra mutare, se non le costruzioni, nuove villette e moderne paninoteche, e ville o chiese che vanno in rovina. Pochi tocchi sapienti a sottolineare anche esternamente, il passaggio del tempo.

Le scene e i quadri sono costruiti come per rappresentare delle storie a sé, ma allo stesso tempo si fondono con fluidità gli uni dentro gli altri, tra flash back e "miniature" esemplari (l´ingerenza dei fascisti durante una celebrazione partigiana, forse tra i vari capitoli l´unico che mi sia parso qua e lá un po´didascalico e troppo costruito).

Droga, alberi, amori, morte, cespugli, cani, padri e madri, reduci, fughe repentine, il bar e la piazza del paese (ma una certa facile retorica un po´alla Ligabue viene tenuta sotto controllo dalla malinconia di fondo, dalla scrittura espressiva ma educata): come dicevo, un´epica di provincia, un libro che sa colpire di innocenza, commozione e poesia, sembra quasi di altri tempi, e rappresenta un buonissimo inizio di anno per la narrativa (abbastanza) giovane e comunque esordiente italiana.


---------------------------------------------------
Informazioni sul libro

Roberto Camurri - A misura d´uomo
Ed. NN 2018
176 pg.
Attualmente in commercio 

-----------------------------------------------------