LE ANTICIPAZIONI. LIBRI-EVENTO DEL 2017. GEORGE SAUNDERS - LINCOLN NEL BARDO

LA MORTE E LA POLIFONIA


Risultati immagini per lincoln in the bardo


Una delle Grande Uscite per il 2017 letterario è quella di Lincoln nel Bardo di George Saunders. Da noi lo pubblicherà Feltrinelli (non so ancora quando).
L´interesse deriva dalla natura precedente di Saunders, conosciuto come (grande, secondo me, qui parlo molto in breve di 10 Dicembre) scrittore di racconti e qui per la prima volta alle prese con il romanzo.
Naturalmente hanno anche pesato le reazioni - alcune realmente entusiastiche - della critica statunitense.

Si tratta di un romanzo polifonico, che parte dal fatto storico della morte di Willie, adorato figlio di Abramo Lincoln, scomparso a soli dodici anni.
Nel libro prendono la parola centosessantasei personaggi che - come Willie - oscillano in una zona chiamata Bardo (concetto ripreso da un testo chiave del buddismo tibetano, da noi conosciuto come Libro tibetano dei morti) in cui le anime vagolano, non più appartenenti alla vita materiale ma non ancora liberi di completare il loro viaggio verso la dimensione successiva e forse neanche consapevoli di questa loro natura spuria.
Da quanto mi è stato dato di capire, i personaggi fanno parte allo stesso tempo della tragedia del Lincoln padre - andando a comporre una struggente riflessione sulla morte e sulla perdita - ma danno anche un quadro o ritratto più ampio della società americana ai tempi della Civil War. Alcuni hanno trovato delle assonanze - abbastanza palesi - con L´antologia di Spoon River.
Lo stile e il punto di vista però dovrebbero essere ben poco classici, coerenti insomma con la visione spesso surreale, storta, spiazzante (ma sempre molto umana) di Saunders.

Sul Magazine del Sole 24 Ore Francesco Pacifico ha parlato di miglior romanzo del nuovo secolo.
Rimaniamo in riverente e curiosa attesa (o leggiamolo in lingua originale, esiste anche un audiobook con ben 166 voci d´attore diverse, una per personaggio).

Commenti