LE ANTICIPAZIONI PER FEBBRAIO E MARZO. GLI AMERICANI

BUTLER. SAVAGE. STAHL.


Recensireilmondo


Invece che all´ars amatoria, ritorno alla travagliata ars anticipatoria con tre libri di "americana" in uscita tra fine Febbraio e Marzo di questo 2017 ormai ben avviato.

Nickolas Butler - Il cuore degli uomini (Marsilio) - in uscita il 23 Febbraio
Butler si è creato un seguito di convinti fedelissimi con Shotgun Lovesongs, uscito nel 2014 e apprezzato da pubblico e critica (parliamo di nicchie, ovviamente).
Ora sta per essere tradotto in italiano il suo ultimo romanzo, che torna in ambientazioni "all american" tra il bucolico, il western e il nostalgico.
Qui parliamo di una storia di formazione e amicizia che si protrae per trent´anni e tre generazioni,
l´amicizia sorta tra il "secchione" Nelson e il "popolare" (in senso da college film americano) Jonathan attraversa anni di storia americana, guerre vere e familiari.
Il tutto per 416 pagine che mi pare promettano bene.

Thomas Savage - Il potere del cane (Neri Pozza) - in uscita il 23 Febbraio
Anche Neri Pozza prova l´ebbrezza del "grande romanzo dimenticato" alla Stoner.
Thomas Savage è stato scrittore statunitense dello Utah, pubblicato originariamente nel 1967 ma anche in patria riscoperto di recente.
Savage è autore prettamente western, alla Meyer mi verrebbe da dire, e questa storia vive in effetti di quegli archetipi: il ranch, i fratelli "diversi", la mandria da transumare, e un amore inaspettato che pare sconvolgere il rapporto tra i fratelli stessi.
Ingredienti tipici, anche un vago sapore di Haruf, insomma potrebbe funzionare. La stampa americana ha gradito, lodando la finezza psicologica dell´autore nella descrizione dei caratteri e
l´incisività dei personaggi.
Solo come curiosità va fatto notare il titolo uguale a quello di un poliziesco di Don Winslow. Ma Savage era arrivato prima.

Jerry Stahl - Mezzanotte a vita (Baldini e Castoldi) - in uscita a Marzo
Stahl, scrittore e sceneggiatore, visti i temi che si sceglie e il profilo tormentato è un po´una specie di Pahlaniuk "in minore" (non parlo ora di qualità, ma di notorietà),
Mezzanotte a vita è il suo "Memoir", del 1995, era stato giá edito da Baldini e Castoldi prima del fallimento, e mi pare scelta logica ripubblicarlo ora, dopo che lo stesso editore milanese aveva fatto uscire lo scorso anno Stronzate che capitano quando non muori giovane, che era un reportage (inizialmente uscito a "puntate" su una rivista) dell´esperienza della paternità di un ex-selvaggio come Stahl.
Ma a me interessa di più la sua vita selvaggia, l´alcol la droga e tutto il resto, quindi troverei indicato partire da questo.

Dall´America è tutto per Febbraio e Marzo, ma tornerò, tornerò presto con altri libri anticipati.


Commenti