LIBRI E RECENSIONI. VENTI ROMANZI CONSIGLIATI DA RECENSIREILMONDO

DI LISTE EMOZIONALI

Mi è accaduto che un lettore affezionato del Blog mi abbia chiesto una lista di venti titoli, romanzi che mi sento di consigliare.

Venti sono pochi, naturalmente, e infatti è venuta fuori una lista istintiva ed emozionale che mi sento di condividere qui, evidenziandone chiaramente i limiti (non è esclusiva, non è sistematica, vi sono assenze eccellenti di scrittori che pure apprezzo o amo come Dostoevskij, Nabokov, Pynchon e altri ancora).


CLASSICI
Gustave Flaubert- L´educazione sentimentale
Robert Musil - L´uomo senza qualitá 
Charles Dickens - Il circolo Pickwick
Henry Fielding - Tom Jones
Marcel Proust - La ricerca del tempo perduto
James Joyce - I Dubliners
Alberto Moravia - Gli indifferenti
Italo Svevo - Senilitá
Miguel de Cervantes - Don Chisciotte
Lawrence Sterne - La vita e le opinioni di Tristram Shandy, gentiluomo 

CONTEMPORANEI
Martin Amis - L´informazione
Saul Bellow - Herzog
Philip Roth - Pastorale americana
Don DeLillo - Rumore bianco
Richard Powers - Tre contadini andavano a ballare
Paul Torday - La ragazza del ritratto
Walter Siti - Resistere non serve a niente
Karl-Ove Knausgard - tutti quelli che compongono la sua "saga"
Stephen King - IT
Laszlo Krasnznahorkai - Melancolia della resistenza
(se quest´ultimo non fosse reperibile, sostituirlo con Giuseppe Pontiggia - La grande sera)




Commenti