LIBRI E RECENSIONI. FRANCESCO D´ISA - ULTIMO PIANO (O PORNO TOTALE)

IL PALAZZO E I CORPI


Porno Totale


Leggi un titolo come Ultimo piano (O Porno Totale) e pensi a scritture nervose e visoni distorte alla Palahniuk (ricordate Gang Bang?), Eugeniedies, Coraghessan Boyle, e invece trovi una scrittura composta e classica, quasi alta, e riferimenti che possono andare da Ballard a Bulgakov.

Francesco d´Isa è artista, scrittore e giornalista, ora non starò a tediarvi con la pappardella che si nota il suo talento visuale nella costruzione e descrizioni degli ambienti (anche se è vero), di certo questo romanzo non particolarmente breve ma molto scorrevole risulta notevolmente visionario, a partire dalla scelta della location: un grattacielo "a torta" e i suoi interni (mi è venuto in mente come "link" approssimativo il palazzo della cultura e della scienza di Varsavia, in effetti il romanzo è ambientato in Polonia) dove ha sede la Perverse Angels, potentissima società di produzione di materiale porno.

Lì si muovono diversi personaggi: il patron Spiegelman, i due Claude (fratello-sorella), i personaggi più lirici e riusciti del lotto, e poi - nei piani bassi dei palazzi - una torma di avventurieri, mezzi criminali, proletari, a completare un ambiente chiuso e limitato che si fa però microcosmo e furba riproduzione del mondo esterno.

Non mi pare comunque che a D´Isa interessi dare un particolare "messaggio sociale"  - anche se sono interessanti alcune riflessioni sulla fruizione dell´arte e della visione, sul significato della morale nel business - quanto raccontare una storia di avvenimenti e personaggi quasi classica, direi quasi vecchio stile - di base - e volutamente priva di parolacce e volgarità, in un particolare contrasto con la tematica calda (anche se non mancano le scene ad alto potenziale di erotismo).

Direi che la parte iniziale, sulfurea e misteriosa, con la presentazione dei personaggi funziona forse meglio di un finale dove non era facile raggiungere uno scioglimento soddisfacente, o almeno farlo mantenendo il libro in dimensioni accettabili. Detto questo, si tratta di una lettura in certo modo originale, suggestiva e sicuramente divertente.

Commenti