LIBRI E RECENSIONI.LOREDANA LIMONE - E LE STELLE NON STANNO A GUARDARE

COSE DI FAMIGLIA



E le stelle non stanno a guardare


Recensione di Athena Libri (tenutaria del Blog Il mondo di Athena e spiritosa compagna di conversazioni virtuali libresche e non)




E le stelle non stanno a guardare, romanzo di Loredana Limone, va a riprendere le vicende degli abitanti – ma non solo – di Borgo Propizio.

L’antico centro di Borgo Propizio, protagonista del romanzo omonimo, è di nuovo lo spettatore principale delle vicende di questo ultimo romanzo di Loredana Limone. 

Borgo Propizio è una sorta di grande famiglia, che non smette però di accogliere figliol prodighi e new entry. Come appunto si legge spesso, chi passa attraverso le mura merlate del borgo cambia la propria vita.
Eppure c’è qualcosa che non cambia mai: Mariella resta sempre la donna insicura e un po’ fragile di sempre, Ruggero è il suo accondiscendente marito, Ornella è impegnata nei suoi eventi, Belinda è sempre la giovane ragazza intraprendente e un piuttosto scostante. Ne E le stelle non stanno a guardare ritroviamo i personaggi di Borgo Propizio ma anche qualche faccia nuova, come quello di Antonia: donna piena di voglia di ricominciare a vivere, si ritrova coinvolta nelle storie di questa famiglia allargata che è Borgo Propizio.

E le stelle non stanno a guardare propone una storia intricata, è a suo modo una sorta di romanzo corale, che intreccia le vite di vari personaggi, i quali sono tutti dei veri e propri tipi. Forse questo è il piccolo difetto di questo libro che propone dei veri e propri topoi: la donna insicura, la donna che aspetta l’uomo della propria vita, il donnaiolo, l’uomo tutto carriera, la donna pettegola e via dicendo. Questo fa sì che anche i fatti diventino alla lunga abbastanza prevedibili.

Al di là di questa caratteristica, E le stelle non stanno a guardare resta un romanzo fruibile a tutti, che procede in modo assolutamente scorrevole, fa buona compagnia, è leggero abbastanza da consentire alla mente di vagare per le vie di questo borgo, per farsi prendere dalle vicende dei suoi abitanti, lasciando le proprie questioni lontane e poi, a lettura terminata, scendere di nuovo con i piedi per terra. 

In altre parole, E le stelle non stanno a guardare è alla fine un ottimo romanzo di intrattenimento, che si adatta facilmente al gusto dei lettori che cercano diletto senza troppe pretese.

Commenti