LIBRI E RECENSIONI. DOMENICO DARA - BREVE TRATTATO SULLE COINCIDENZE

UN GIOCO TROPPO RIPETITIVO

Il titolo lo dice: Breve trattato sulle coincidenze. È sul breve che casca l´asino (animale adatto agli ambienti descritti nel libro).

Mi dispiace dover bocciare (e abbandonare dopo una metà abbondante letta) un' opera come questa, onesta e per certi versi riuscita, adatta a chi piace un certo tipo di letteratura da cantastorie, quasi ricalcata sull´oralità, un pastiche dialettale che pare derivare da D´Arrigo (a molti ricorderà comunque Camilleri), un gusto per la narrazione delle piccole cose di paese, di un´Italia arretrata, agricola e molto umana.

Va bene, funziona, la lingua è giusta, i bozzetti azzeccati, ma il meccanismo - pur nella presenza delle due storie principali su cui il protagonista postino indaga - si inceppa, é troppo ripetitivo nel reiterare raccontini e personaggi (a volte molto simili l´uno all´altro). Peccato, occasione perduta ma scrittore che secondo me ha talento, vedremo il seguito, vedremo se saprà moderarlo o utilizzarlo meglio.

Commenti