SPORTELLO EMERGENTI. COSIMO BUCCARELLA - SEXORING

FILE UNDER: LA FORZA DEL RITMO

Sportello Emergenti





AUTORE:

COSIMO BUCCARELLA

 

TITOLO:

SEXORING


CASA EDITRICE:

BEL-AMI EDIZIONI

 

LINK PER APPROFONDIRE:

Sito Casa Editrice




Era un po´che con lo Sportello Emergenti "non avevo fortuna" intendendo che mi imbattevo in storie fuori target (es. Splatter) o oneste ma davvero scritte con poca elaborazione di struttura, insomma con stile piatto e davvero troppo gergale/colloquiale.

Non si può dire lo stesso di questo "Sexoring" del leccese Cosimo Buccarella. Si tratta di un romanzo breve e spinto a ritmo piuttosto forsennato, una storia che per i ragionevoli contenuti di sesso, droga e violenza mi ha riportato ai bei vecchi tempi del Pulp, per esempio la maniera di forzare il ritmo e costruire le scene mi ha fatto qui pensare ai racconti di Fango di Ammaniti.

É la storia di un personaggio che potrebbe essere vissuto come inetto o come vittima del proprio passato, e della sua variegata combriccola di amici, nemici, fidanzate. Lo spunto é più che mai attuale(la crisi del protagonista nasce dal suo licenziamento e dalla ricerca di un lavoro, uno qualsiasi) ma non é un racconto di precariato.
Mi pare si parli piuttosto di vecchie colpe e di morale, di amicizia e vendetta, ma sarebbe anche eccessivo cercare qui - nelle tematiche, nelle tesi - le qualità principali del romanzo.

Credo che ciò che lo rende degno di nota siano appunto il ritmo, la lingua espressionista e mai eccessivamente gergale (in alcuni punti anzi letteraria, raffinata) e un tocco felice nella rappresentazione di personaggi, ambienti o singole scene (penso a quella del Centro Commerciale, il primo incontro del protagonista con Federica).

Il collegamento con l´ormai quasi dimenticato Pulp é anche per dire (e lo dico in senso positivo) che non é lecito pretendere da questa storia di più quanto possa (e credo voglia) offrire: ritmo, scene forti (ma mai troppo, non si cade nel truculento), più che onesto divertimento in un insieme che comunque resta sempre piuttosto verosimile.

Forse avrebbe giovato meno fretta nel voler risolvere i numerosi nodi in un finale "tonitruante" ma diciamo che - nel contesto che dicevo sopra - la cosa toglie poco all´effetto complessivo.

E ah, sono contento che questo racconto lungo / romanzo breve abbia dato nuova linfa allo Sportello Emergenti.

Commenti