LE ANTICIPAZIONI PER IL 2015. IL MAINSTREAM (A MODO MIO). BARBA, MACHADO, THOMAS WILLIAMS, PATCHEN, SEETHALER

UNA FILA DI LIBRI

nelle anticipazioni di Recensireilmondo





Leggete Mainstream e penserete a Brown, Follett, sfumature etc...o almeno a Camilleri.
Ma é Mainstream in senso Recensorio e avveduto.

Qui ho quindi radunato alcune novità del 2015 con alcune caratteristiche in comune

1) Medio-grandi editori

2) Potrebbero far parlare di sé, insomma non rimanere dei segreti ben custoditi.

Inizio con un giovane scrittore spagnolo che si é conquistato i complimenti addirittura di Vargas Llosa. Qualcosa vorrà dire. Andrés Barba, classe 1975 é già comparso con alcuni libri nel nostro paese, ma in maniera frammentaria e senza grande successo. Soprattutto sono state pubblicati i suoi romanzi di ambientazione infantile/adolescenziale.
A Febbraio Einaudi porta in libreria l´apparentemente più ambizioso "Ha smesso di piovere", uscito in Spagna nel 2012. É una storia che si compone di 4 sottostorie, una sorta di puzzle ambientato a Madrid, costruito unendo 4 vicende individuali. Come nella poetica dello scrittore, si tratta di vicende (abbastanza) semplici di relazioni familiari, dove un evento o una scoperta fanno da deus ex machina (diciamo cosi), da "rivelazione" che mette le cose, i rapporti, i sentimenti, in un contesto nuovo.

Mi sposto di poco per parlare di un altro giovane scrittore. In questo caso portoghese. Si chiama David Machado. Da noi ha pubblicato qualcosa di suo il piccolo editore Cavallo di Ferro.
Torna ora nelle nostre librerie con l´Upgrade a Neri Pozza.
Il titolo é di quelli che mi intrigano: Indice medio di felicitá (in uscita a Marzo). É il diario di una crisi personale, che si situa all´interno della crisi economica portoghese.
Il protagonista Daniel perde il lavoro e la famiglia (la moglie lo lascia e se ne va con i figli). Sembra la storia di un futuro che era stato pianificato in tutto un altro modo, e della difficoltà a riposizionarsi in un nuovo modello di vita. A evitare di rimanere bloccati nell´infelicitá. Piccola curiosità: uno dei protagonisti si chiama Almodovar (chissà, magari é un tributo al regista).

Ora fate rullare i tamburi...se vi dico Williams ed editore Fazi e una storia di ambientazione universitaria. A cosa penserete? A Stoner, forse?
Ecco, Fazi vuole probabilmente riprovare a fare il "botto" Stoner, ma é un altro Wiliams e un´altra storia.
Questo Williams si chiama Thomas, nato nel 1923, scomparso nel 1990, vinse il National Book Award proprio per il libro che uscirà nel 2015 per Fazi, I capelli di Harold Roux.
Il protagonista é un insegnante universitario (che immagino in crisi), e sta scrivendo con qualche difficoltá e intoppo un romanzo autobiografico. L´insegnante vaga nei propri pensieri, tra il passato e il presente: le donne, il sesso,  l´amicizia,la competizione e poi loro (ah si) i rimpianti.
Chi lo ha letto parla di un sublime equilbrio di dramma e comicità, e di un linguaggio classico (forse uno dei motivi per cui il romanzo era stato ampiamente dimenticato, ora si assiste a un risveglio di interesse per un certo tipo di storia diciamo tradizionale, o complessa in modo tradizionale, anti-ironico e postmoderno) e multiforme. Per me é go.

Resto oltreoceano con un personaggio particolare, considerato uno dei padri della beat generation, artista multiforme, poeta, pittore, il nome di Kenneth Patchen probabilmente non dice niente a nessuno di noi/voi, ma in patria é stato "Un concetto" per molti scrittori e musicisti e in generale artisti appartenenti alla scena Beat.
Il suo romanzo - già pubblicato nel nostro paese - e ora in via di ripubblicazione (sempre da Bompiani) si chiama Memorie di un pornografo timido. Al di là del titolo malizioso, sembra una storia se vogliamo americana, cristallina e un po´"camp".
Un operaio pubblica un libro di successo e cambia vita. Nella sua nuova (vita) come investigatore privato (!), incontra tutta una serie di personaggi particolari e surreali (!!), fino a trovare (forse, finalmente) l´amore (!!!).
Questa parabola di un eroe qualunque, un timido, alla ricerca picaresca della propria strada, é stata apprezzata da Kerouac, Miller e Salinger, é un libro considerato da chi lo ha letto e recensito ancora attuale, e risolto con stile visionario, che chiaramente potrebbe essere adatto a chi apprezza il genere, e meno a chi preferisce letture più realistiche.

Per finire arrivo molto vicino al mio paese ospitante...parlo infatti di un autore austriaco, che qui in Germania ha fatto molto parlare di sé con il suo ultimo romanzo. Si chiama Robert Seethaler, il libro é Una vita intera e uscirà da Neri Pozza nella prima parte dell´anno.
É una piccola (160 pagine) grande storia di un uomo normale, un uomo semplice, la sua vita in una valle, in montagna, prima come bambino e ragazzo di bottega, poi come operaio, e ancora come soldato. I suoi giorni e i suoi amori, e infine - da vecchio - lo sguardo su una vita trascorsa tra la Grande Storia e la storia personale, ognuna delle due contrassegnata dai rovesci del destino. E dall´umana individuale resistenza.

Qui si chiude la prima puntata delle anticipazioni 2015, arriveranno ancora I Big, e gli Avveduti e gli Italiani...stay tuned.

Commenti