LIBRI E RECENSIONI JEAN ECHENOZ - UN ANNO

ELEGANTE E FRAGILE


Romanzo breve quantomai etereo (sessanta pagine scarse) di uno scrittore che pure gode di buona fama e ottima critica.

La scrittura é di alta qualità, c´é poco da dire, elegante e allusiva (seppure a volte ci si compiaccia della bellezza di qualche metafora, appesantendo la pagina), la storia di questa "fuga senza motivi" con sorpresina finale é però molto labile, quei rivoli di tensione che pure qua e là si affacciano si sciolgono in un finale (appunto) piuttosto immotivato.
 

Uno scrittore molto consapevole, molto francese, e dove la brevità potrebbe essere sintomo - volendo essere cattivelli - di un "difetto" di VERE COSE da dire

Commenti