CRONACHE DA PORDENONELEGGE. OSPITALITÁ FRIULANA.

PICCOLI MOMENTI PER SÉ


su Recensireilmondo

Das
No all´anonimato del Mainstream, sí all´Aperol Spritz al "Lavia"!
Questa introduzione per rendermi protagonista di un mini-racconto-ringraziamento a una combriccola di simpaticissimi pordedonesi e dintorni, con cui ho passato due ore davvero gradevoli.

L´amica Anna Vallerugo presentava con grazia e competenza il libro di un autore "locale", ovvero Emiliano Grisostolo - suo libro piú recente e presentato a PNLegge "Il muro di luce", ne ha scritto uno anche sulla gloria locale Unabomber (ambedue per editore Ciesse).

Alla fine mi sono unito e su 7 persone a tavola (bambini eslcusi), 4 avevano/avevamo libri nel cassetto o giá pubblicati. Quando dici l´Italia paesi di scrittori. Ma ho avuto l´impressione che fossimo anche tutti lettori, quindi non é grave.

Altro scrittore presente: il simpaticissimo Roberto Balsarin, giá vincitore del Premio Giovane Holden per il racconto, con la sua raccolta "Ricomincio a fumare". E che tornerá in libreria con il nuovo (si puó dire? si puó rivelare?) "Polvere da Sparo".

Eppoi: Maja Daneluzzi che é uscita lo scorso anno col suo poderoso (320 pagine) "No Disc" per l´editore lodigiano Arpeggio Libero, che pubblicherá anche il giá nominato Balsarin. Perché un editore lodigiano ha questo smodato interesse per gli scrittori di Pordenone? Lo ignoro, ma la cosa é bella lo stesso (Lodi é una cittá graziosa, peraltro, seppure calda e zanzarosa d´estate).

Gli eventi sono fatti anche di piccoli momenti di gioia personale, e a me ha fatto piacere stare a quel tavolo con quelle persone, e - contrariamente alle mie abitudini  - sorseggiare uno Spritz alle 17.00 circa.

Ps: Il riferimento iniziale "Lavia" si riferisce a una mia simpatica gaffe, ovvero aver pensato che la parola friulana per "la strada" fosse il nome del locale dove stavano andando.

SPUNTO LATERALE NUMERO 1
Ma quanto era reticente l´autore Grisostolo sui suoi libri? Della serie che Anna avrebbe dovuto dotarsi di pinze e tenaglia per estorcergli qualche parola in piú! Va bene temere lo Spoiler ma qui si sfociava nell´omertá (lo dico sorridendo, eh?)

NOTA CULTURALE-PAESAGGISTICA NUMERO 1 
Mi dicono che i triestini si ritengano non-friulani (ma solo triestini) e che i pordenonesi per effetto della vicinanza al Veneto possano essere considerati "friuliani spuri"

NOTA CULTURALE PAESAGGISTICA NUMERO 2
Mi dicono che Pordenone e dintorni siano la zona in Italia con le maggiori precipitazioni piovose


Commenti