NEWS IN BREVE. LA RIPRESA AUTUNNALE (PYNCHON, AMIS, BOLOGNA)

SI VADA IN STAMPA!


Riaprono le case editrici, si ricomincia a pubblicare, e a incontrarsi tra lettori e scrittori (Mantova, e Pordenone).

Per chiudere il cerchio di alcune note fatte nei mesi e giorni precedenti, alcune precisazioni ed integrazioni "di servizio":

1) Thomas Pynchon. A Ottobre esce il suo nuovo romanzo, per Einaudi, la sua "visione" dell´11 Settembre.
Il titolo originale é Bleeding Edge, inizialmente sembrava dovesse chiamarsi "Il confine del sangue" (traduzione letterale), poi editore, traduttore e Pynchon stessi si sono accordati su "La cresta dell´onda", secondo me per evitare l´effetto "lo confondo con un thriller", e anche perché comunque si sarebbero persi i riferimenti contenuti nel titolo inglese (Bleeding Edge sta per "tecnologia instabile" - con un certo margine di approssimazione - ed é anche un riferimento ad Iron Man).

2) Martin Amis. Avevo dato qualche giorno fa la notizia del suo nuovo romanzo "The Zone of Interest", in uscita in Inghilterra il 30 Settembre.
Da noi dovremo aspettare l´autunno 2015, come sempre da Einaudi.
Il Corriere riporta che il tono particolarmente "frivolo" (alla fine é una sorta di triangolo amoroso in un Lager nazista) con cui il tema del campo di concentramento viene affrontato non é piaciuto in Francia e in Germania, dove il libro non verrá pubblicato dai consueti editori di Amis.
Almeno per il caso tedesco posso dire che lo scrittore inglese non é che abbia gran successo, quindi puó essere che le motivazioni siano di carattere piú commerciale che morale.


Piccolezza: un giovin scrittore italiano di nome Filippo Bologna era uscito qualche anno fa da Fandango con "Come ho perso la guerra", mostrando un certo talento ma soffrendo di mancanza di editing e senso dell´equilibrio.
Nel frattempo Bologna ha avuto esperienze importanti come sceneggiatore. Tempo fa avevo anticipato il suo nuovo "I morti non hanno fretta", e sulla base delle informazioni frammentarie che avevo, lo avevo trattato come "romanzo romanzo".
In realtá trattasi di "genere": il libro é appena uscito per Mondadori, con una veste grafica da thriller, e viene lanciato come la prima inchiesta del commissario Santini.
Una nuova serie di gialli, quindi, collocati in Versilia.
Mi andava di specificare essendo un tipo preciso (si scherza). Ognuno potrá guardare, sfogliare, o aspettare qualche critica ulteriore.

E a presto una nuova puntatona delle anticipazioni!. Stay tuned. 

Commenti