LIBRI E RECENSIONI. FABIO BARTOLOMEI - WE ARE FAMILY

UNA STORIA PICCOLA PICCOLA

 

su Recensireilmondo

 


Avevo letto pareri positivi su questo romanzo; ecco - mi ha invece lasciato fortemente perplesso e non voglio neanche rifugiarmi nel salomonico "questione di sensibilitá".
Si vede che Bartolomei ci sa fare, ha fantasia, bel tocco (da sceneggiatore, da persona che conosce le storie), ma bastavano secondo me 130 pagine. 

In effetti dopo la parte dove si arriva all´infanzia del protagonista (peraltro infante perenne), tenera e a volte sinceramente divertente, le situazioni diventano ripetitive - prevedibili, manca equiliibrio, é mancato proprio a livello editoriale  il coraggio di "sfrondare" e devo dire che ho letto le ultime 100 pagine - su 270 - per inerzia, per arrivare alla fine.
Vanno bene tenerezza, tono surreale e incantato, politica dell´ingenuitá, parti gioisamente stralunate, commozione e umorismo, ma a un certo punto se l´invenzione si esaurisce, la cosa va ammessa senza difficoltá e finita lí oppure vanno trovate altre armi, e questo libro non le trova.
E non voglio neanche dire che sia stato un "problema mio"; semplicemente (mi sa) si tratta di un romanzo che poteva venir fuori un mini (mini) gioiellino ma che é stato alliungato come quasi "per dovere", fino a trasformare la vivacitá nel suo esatto contrario: ovvero una grande inevitabile stanchezza.

Commenti