LIBRI E RECENSIONI. IACOPO BARISON - STALIN + BIANCA

L´APOCALISSE COI BAFFI

simile a Don DeLillo



Vi dirò tutti i motivi per cui questo libro NON dovrebbe piacervi

1) Stile molto DeLillo. flussi di informazioni, rifiuti, edifici in decadenza, cartelloni pubblicitari, telecamere, un mondo che immagini post-apocalisse, post-guerra, post-tutto 

2) lui si chiama Stalin perché ha i baffoni. Lei é Bianca, ed é cieca, sono adolescenti un po´perduti, disadatti.

3) Fuga, sono in fuga. incontrano una comune di artisti (tra cui un musicista dubstep) che occupano un palazzo (in decadenza). Squatter.

Infatti il romanzo é molto bello. Perché il ragazzo (ha solo 26 anni, e secondo me scrive da dio, anche se siamo ai confini della mimesi nel senso delillliano di prima) ci crede in questa storia di. Di cosa? Oh, verrebbe da dire solitudine e alienazione. ma va. Qui é il Blogger/Recensore che non trova la chiave giusta. É una storia di gioventù, amore, viaggio, scoperta e formazione, Ok? potrebbe essere Tondelli 2.0, se vogliamo (chissà se Barison ha letto il Tondelli di Altri Libertini). Un Tondelli post 11 Settembre, ma lasciamo cadere questo paragone, credo che Barison al di là dei richiami che ho già evidenziato (forse anche Amis?) abbia personalità nella sua scrittura, e ancora possa crescere (dio bono, 26 anni!).

É anche una storia pretenziosa e tenera, ma si capisce che l´autore teneva al 100% a questa storia, proprio questa e scritta così. E infatti funziona. Ne risentiremo parlare secondo me, sia di questo romanzo (peraltro recensito in termini positivi da Corriere, Stampa, Mucchio selvaggio etc etc) sia dell´autore.

Commenti