Passa ai contenuti principali

LE ANTICIPAZIONI (LIBRI IN ORDINE SPARSO)


Per Recensireilmondo




Un po´di cose appena uscite, o in uscita i prossimi mesi. Segnate su taccuini, attese, o anche non attese. Questa é la natura della rubrica, no? Anticipare cose NON lette. Non sai cosa aspettarti. O a volte si, ma non puoi essere sicuro.

Va bene, non divaghiamo troppo.

Per completezza e dovere di cronaca segnalo che é appena stato ripubblicato da Einaudi Amore 10 anni dopo che é il seguito di Amore etc... e dá la possibilitá quindi di leggere la "Mini-serie" (per lungo tempo questo seguito é rimasto appunto inedito in Italia). Chi li ha letti dice che Amore etc..é sensibilmente superiore al "10 anni dopo" ma tant´é, le serie secondo me dovrebbero SEMPRE essere disponibili in toto, poi ognuno si fará un´idea.

Resto in UK con un´autrice da noi pubblicata ma poco conosciuta, e che é stata lodata da Richard Ford (che per me é decisamente una referenza). Lei é A.L.Kennedy,  i suoi racconti sono passati da Minimum Fax (gente che ne sa!) ma sostanzialmente senza grande risonanza, ora ci riprova Bompiani pubblicando Il libro blu. Dio: una storia di relazioni durante una crociera, lei, il fidanzato, e il vecchio fidanzato di lei (che fa il medium o qualcosa del genere). Io a storie di questo tipo non resisto, la critica é stata molto positiva, il pubblico meno, la Kennedy usa armi se vogliamo post-moderne o semplicemente moderne, ironia, gioco con le aspettative del lettore, cambi di direzione, complicazioni nella trama. Dorvó averlo o come minimo sfogliarlo.
(ps: lei é scozzese e secondo me se vede che ho scritto resto in UK se la prende parecchio).

Adichie Chimamanda. Ecco, l´ho scritto. Nigeriana, classe 77, ha studiato in America, giá edita da Einaudi. Storie solitamente di donne, donne coraggiose i cui destini individuali si intrecciano con le turbolenze sociali e politiche dell´Africa.
In uscita da Einaudi (Luglio) c´é Americanah che mi pare ripercorra a grandi linee l´autobiografia dell´autrice (adolesecenza in Nigeria, trasferimento negli USA per studiare), penso che i fili conduttori siano (nuovamente) la dialettica tra destino individuale e storia, lo sradicamento e adattamento nel passaggio da Nigeria a Stati Uniti, la difficoltá a controllare al 100% il proprio destino.
Il libro ha avuto ottima critica in America ed é entrato tra i top 10 2013 del New York Times (non so se questa sia una referenza sufficiente, comunque i suoi precedenti hanno ottime recensioni anche qui da noi).

Ah ecco, Christopher Moore. Chiaramente (credo) il libro da cui iniziare é Il vangelo secondo Biff. L´ho sentito stra-lodare da tipi di lettori davvero diversi, e avveduti. L´ironia, il divertimento, cose cosí (Moore dice di ispirarsi a Vonnegut, a Robbins, e allo Steinbeck comico).
Sta per uscire da Elliot Il serpente di Venezia  che é idealmente il seguito di Fool, ovvero una serie di parodie shakesperiane di Moore, dove Fool : Re Lear = Serpente : Otello, se ben ho capito.
Non so se siano questi i libri di Moore da avere, o se ci sia un rischio-manierismo.
Per farsi un´idea qui un´interessante intervista con l´autore da Sugarpulp.


Finisco con una grande svolta, un grande viaggio nel sudamerica e nel passato.

"Machado de Assis era il maestro riconosciuto della lettratura brasiliana e da oltre trent´anni si prendeva gioco dei suoi rispettabili lettori con una descrizione sagacemente ostile dei loro vizi e delle loro ipocrisie. Questo romanzo divertente, innovativo e inquietante é il coronamento della sua personalissima arte...Don Casmurro é il piú inaffidabile dei narratori, insinuante e ottimista, si rivolge direttamente ai lettori..."

Machado de Assis  e il suo Don Casmurro. era giá uscito da Fazi nel 1997 e viene ora (29 Maggio) ripubblicato e rilanciato.
Mi sono fatto l´idea di un´opera complessa, fine, psicologica, sottile, intrisa di umorismo made in England piú che di quei classici umori e sapori che di solito si associano alla letteratura sudamericana (era stato definito "Il meno brasiliano degli scrittori brasiliani").
Parliamo di un libro che é considerato un Grande Classico, la storia di una vita raccontata appunto da un narratore inffidabile e omissivo.
In effetti il virgolettato di sopra é preso dai "1001 libri da leggere prima di morire"

Per questa volta ho finito, come annunciato compariranno un altro paio di libri di editori minori come anticipazioni Indietracks. Stay Tuned...

Commenti

  1. Muito bom este texto. Ainda cita autor brasileiro M Assis nosso inesquecil.

    RispondiElimina
  2. non parlo spagnolo ma grazie :-)

    RispondiElimina

Posta un commento