LIBRI E RECENSIONI.PILLOLE IAN MCEWAN - MIELE

OPERAZIONE PILOTA AUTOMATICO



McEwan è sempre stato scrittore più "ragione" che "sentimento". Affascinato dalle arti e dalla scienza. Abile tessitore di trame e ottimo nel registrare sentimenti, cambi di direzione e umani tradimenti.
Ecco però, negli ultimi romanzi veramente sta pigiando forte sul pedale della ragione e del puro mestiere.
Nulla di abominevole, intendiamoci, ma tutto un po´furbetto e sbiadito e progettato a tavolino.

Questo viste le premesse poteva essere un ottimo modo di parlare con passione di altri libri e autori, in realtà diventa una spy story + storia d´amore, irrimediabilmente leggerina e con una trovata finale che mi ha fatto abbastanza cascare le braccia.

Ps: ho adorato L´Amore Fatale e Saturday e mi sono piaciuti molto anche Amsterdam, Lettera a Berlino e Chesil Beach. Ho odiato Espiazione

Commenti