SPORTELLO EMERGENTI: LE MIRABOLANTI AVVENTURE DI SPAZZ-NEVER

FILE UNDER: LAVORI AD ELEVATA LEGGIBILITÁ



Fumetto e Satira



AUTORE:

NATHAN K.RAVEN

 

TITOLO:

LE MIRABOLANTI AVVENTURE DI SPAZZ-NEVER

 

CASA EDITRICE:

SELF-PUBLISHED SU WWW.LULU.COM e su WWW.AMAZON.IT

 

LINK PER APPROFONDIRE:

INTERVISTA CON L´AUTORE (SU FACEBOOK)





Oh, intanto. Sto recensendo Nathan K. Raven e neppure so chi sia., Nathan K.Raven. Peró é simpatico. Dietro questo pseudonimo si nasconde qualcuno che ha esperienze di scrittura e sceneggiatura, e direi che la cosa si vede, ma ci torneró dopo.

Allora, ho litigato a lungo con questa recensione perché non é esattamente il mio genere. Queste mirabolanti avventure sono davvero mirabolanti, tipo Barone di Münchhausen premendo peró sul pedale della modernitá: un eroe-spazzaneve-titanico, un Babbo Natale fisicatissimo ed energumeno, un Dottor Maleficus che sta a metá tra Gargamella e il Dottor Male (a cui é credo evidentemente ispirato o dedicato).

L´autore stesso lo definisce romanzo multigenere e in effetti in un centinaio di pagine trovi cartoni animati, fumetti, Metropolis, satira alla Benni (applicata su temi piuttosto attuali, peraltro) e anche altro.

Allora, questo non é il mio genere perché questo tipo di storia mi diventa ben presto stucchevole, come le cupcakes (io credo che le cupcakes siano stucchevolissime). Ma qui no, diciamo che é una storia che rimane un Muffin artigianale, non é perfetto ma é gustoso, ti soddisfa senza essere indigesta o troppo carica di sapori artificiali.
Da qui dicevo che - se non prendo granchi - si vede che il ragazzo bazzica e lavora con la scrittura da tempo, che insomma ha la mano giusta, altrimenti una storia cosí volutamente assurda ti sfugge di mano subito.

É quella che definirei una buona storia per ragazzi, ma non solo, ci sono altri risvolti, ci sono ironia e satira a volte fin troppo scoperte (tutta una sezione peraltro riuscita che fa il verso ai siti tipo Twoo e Badoo e altri che nella mia anzianitá non conosco che praticamente rappresentano la deriva pecoreccia di Facebook), per questo ho pensato a Benni, a certe sue costruzioni satiriche tipo La compagnia dei Celestini, tutto rimane comunque a mio parere su un livello giocoso e - pur con qualche perdonabile discontinuitá - piuttosto divertente.

Insomma un oggetto abbastanza stravagante, ma nella sua stravaganza come dicevo adatto a diversi tipi di lettura, a chi (alla lettura) si sta avvicinando magari passando dal fumetto, o a chi voglia passare qualche ora semplicemente sorridente.

ps: non chiedetemi perché conosco Badoo e Twoo

Commenti