LE ANTICIPAZIONI. MARTIN AMIS E LIONEL ASBO!

IL NUOVO DI MARTIN AMIS IN ARRIVO






Che volete fare? MA é forse il mio scrittore preferito. Sì, é il mio scrittore preferito. L´ho detto si. (sto biecamente cercando di scimmiottare il suo stile).

Avevo iniziato da L´informazione, stimolato da un bell´articolo mi pare su Repubblica dove si parlava dello scalpore suscitato dall´anticipo ricevuto dall´autore, che aveva appena cambiato agente, passando da Kavanagh (moglie di Barnes, con cui da quel momento si interruppero i rapporti) ad Andrew Wylie "the jackal".
Amis insomma ai tempi mi sembrava lo scrittore-star per eccellenza. Cool, discusso, ricco, rock. Nel frattempo sono esplosi Moccia, Faletti, Baricco, Harry Potter e Dan Brown, quindi certe ingenuità le ho rimosse.

Va bene: parliamo di Lionel Asbo, ultimo suo romanzo in arrivo a fine mese da Einaudi. Il sottotitolo dell´edizione originale é "lo stato dell´Inghilterra". Siamo quindi sull´ambizioso. Dopo il mezzo passo falso di "Yellow Dog", "La casa degli incontri" e "La vedova incinta" ci hanno mostrato - in contesti diversi (il primo stranamente molto poco amiss-siano) - uno scrittore ancora sul pezzo.
In patria (come sempre) l´opera ha avuto mixed review sia dalla critica che dal pubblico (la media di Amazon si avvicina comunque alle 4 stelline).

Qui sotto aggrego alcuni Link che possono aiutare a prepararci alla lettura; avvertenze per l´uso: quella di Panorama é una piccola e innocua anticipazione. Quella della Stampa una bella recensione di A.Scurati con un minimo di spoilerismo, quella di Repubblica un´altrettanto bella e utile intervista con MA.

Lionel Asbo da Panorama

Lionel Asbo da Repubblica

Lionel Asbo da la Stampa

Ringrazio Enzo B. di Cabaret Bisanzio per l´ispirazione nel scrivere questa "anticipazione"

Commenti