LE ANTICIPAZIONI. BARNES E AMIS IN LIBRERIA

ANNUNCIATI-ARRIVATI

Barnes e Amis: il primo posato, borghese, dall´aspetto un po´timido. Il secondo cool, selvaggio e rock. Diversi come persone e come scrittori. Eppure erano amici, prima che il secondo "perpetrasse" (agli occhi di Barnes) un tradimento, passando dall´agente Pat Kavanagh (moglie proprio del primo) a Andrew "lo sciacallo" Wyilie, con tanto di anticipo milionario per "The Information".

Eppure nelle diversità i due scrittori hanno percorso strade che in qualche modo si sono toccate, ad esempio nelle ultime due opere - ognuno a modo loro due riflessioni sulla terza età (e quindi retrospettive sulla propria giovinezza) e sull´avvicinarsi di lei - la morte. Barnes con "Il senso di una fine" declina il romanzo sui toni del rimpianto, del bilancio dolente di una vita sostanzialmente sprecata. Amis - essendo Amis - preme invece sul pedale del comico, del sesso, della satira (che può essere un tentativo di rimozione).

A fine Settembre escono da Einaudi i nuovi romanzi dei due scrittori: Barnes continua con il bilancio di una vita. Il suo libro si chiama "Livelli di vita" uno smilzo "memoir" che parte dall´ottocento e dalla biografia dei pionieri della fotografia aerea (!), per arrivare alla resa dei conti con la scomparsa della moglie di Barnes, la Pat Kanavagh citata sopra.
Amis é apparentemente più ambizioso, già dal titolo. "Lionel Asbo - lo stato dell´Inghilterra". L´intenzione dell´autore é farci vedere "da dentro", l´Inghilterra (o una parte di Inghilterra) vera, quella delle periferie londinesi, dei tabloid, dell´ingoranza crassa, delle teste rasate, e della ricerca dei 5 minuti di celebrità.

Insomma, motivi di interesse per entrambe le opere e una certezza: di rivalità letterarie di questo livello ce ne vorrebbero di più.

Commenti