LIBRI E RECENSIONI. PILLOLE. DAVID FOSTER WALLACE - CONSIDERA L´ARAGOSTA

IL GENIO TRAGICO

Con Foster Wallace ho avuto finora uno strano rapporto - come di soggezione. tempo fa avevo iniziato Infinite Jest e poi lo avevo lasciato lì, nonostante mi piacesse.

Ho preso ora in mano con qualche scetticismo questa raccolta di saggi e articoli e ho trovato uno scrittore raffinato, ultra-intelligente, sensibile, la sua scrittura funziona un po´come una torcia elettrica che ha la magica capacità di illuminare proprio il lato di stanza nel quale stavi cercando qualcosa.
Anche quando si applica ad argomenti sinceramente lontani da quella che può essere la sensibilità del lettore italiano (vedi il lungo saggio sulla grammatica inglese), la sua capacità di coinvolgere e interessare rimane ben presente e solo ogni tanto si fa un po´di fatica (ripagata dal puro piacere della lettura) visto il ben noto vezzo stilistico di riempire le proprie pagine di note e sotto-note.
insomma, un primo tardivo incontro decisamente stimolante, e non vedo l´ora di andare avanti, coi racconti, coi romanzi e (certo) con Infinite Jest.

Commenti