LE ANTICIPAZIONI. NOIR: BLAUNER, AMES.

DALLA TV AL LIBRO

Blauner, Ellroy, Ames

 

 

Davanti a me la mia lista di libri da anticipare, cerco a volte di trovare un filo conduttore - ed eccone uno.

Due noir, due scrittori che hanno la caratteristica di scrivere per la TV Usa. Maghi delle trame, insomma.

Il primo si chiama Peter Blauner, scrive per Law and Order, é stato paragonato a Ellroy, e il suo libro si chiama Slow Motion Riot  (Saggiatore, Gennaio 2014).
Il libro é il suo esordio e risale al 1992. La trama sembra solidamente noir-ellroyana (il poliziotto che vede i suoi valori etici vacillare di fronte a troppa complessità, troppa burocrazia, troppa crudeltà, troppo crimine) e merita che gli si dia un´occhiata. Dopo l´esordio, Blauner ha firmato altri 5 romanzi - chissà potrebbe essere l´inizio di un ciclo.

Il secondo scrittore é più conosciuto, é Jonathan Ames, che avevo apprezzato con "Io e Henry"; nel frattempo oltre a continuare a scrivere romanzi si é dedicato alla tv e in particolare a "Investigatore per noia".
Il suo thriller si chiama Non sei mai stato qui (Baldini e Castoldi, Febbraio 2014), anche qui come personaggio principale c´é un "beautiful loser" disincantato e autodistruttivo. Il libro é stato descritto come un page turner (si va beh, nel senso che ti costringe a girare un´altra pagina e poi un´altra e poi un´altra) e come un omaggio a Westlake e Chandler, il tutto con la sensibilità di uno scrittore non di genere. Anche qui, curiosità e voglia di dare un´occhiata.

Per oggi é tutto, ma ho altre carte da giocare - forse già prima della fine dell´anno



Commenti